Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun27032017

Ultimo Aggiornamento:02:48:22

Indietro Calabria Calabria Ricadi, sequestrata dalla Guardia costiera un'area di 1500 metri quadri

Ricadi, sequestrata dalla Guardia costiera un'area di 1500 metri quadri

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 4
  • Succ.

RICADI – 13 mar. - Prosegue incessante l’attività di controllo a tutela del demanio marittimo e dell’ambiente marino costiero, effettuata congiuntamente da parte dei militari della Guardia Costiera di Vibo Valentia della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia. Nell’ambito dell’attività di vigilanza esperita lungo la Costa degli Dei, la pattuglia interforze ha accertato che, in località Grotticelle del Comune di Ricadi (VV) su un’area di proprietà privata di 1500 metri quadrati circa era in corso d’opera la realizzazione di un manufatto con struttura portante in laterizi, esternamente rivestito con perline in legno ed internamente con pannelli in cartongesso, ancorato su una platea in cemento di circa 27,00 mq.

Nell'area confinante con il demanio marittimo, è stata riscontrata la presenza di ulteriori manufatti prefabbricati adibiti a deposito, gazebo in legno, verricello per alaggio natanti, pedalò, canoe e lettini, presumibilmente utilizzati durante la stagione estiva. L'area in questione, situata nella zona sottostante al noto faro di Capo Vaticano, risulta essere sottoposta a vincolo Paesaggistico ambientale, Sic (Sito di Interesse Comunitario) e rientrante nel Pai(Piano di Assetto Idrogeologico) come area ad elevata pericolosità.

Al momento del controllo, effettuato dai militari della Guardia di Finanza e Guardia Costiera, erano evidenti i segni di deturpamento e alterazione delle bellezze naturali dei luoghi soggetti a vincoli mediante la realizzazione di terrazzamenti e sbancamenti del terreno. Al fine di evitare che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, i militari, in coordinamento con la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, hanno eseguito il sequestro preventivo dell’area di 1500 mq circa e dei beni presenti, rilevando la commissione dei reati dal Codice della Navigazione, Testo Unico sull’Edilizia, sito di interesse paesaggistico in quanto territorio costiero compreso nella fascia di profondità di 300 metri dalla linea di battigia, e deturpamento di bellezze naturali.

I beni posti sotto sequestro sono stati affidati al proprietario del terreno, che dai primi accertamenti risulterebbe estraneo ai fatti. Continueranno, spiegano i Comandanti della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia e della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, le attività di verifica sul demanio marittimo da parte dei militari lungo il compartimento marittimo per prevenire/reprimere eventuali illeciti in danno all’erario e all’ambiente marino costiero.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Scalea, Danilo Rispo racconta il Giro d'Italia in barca a Vela - VIDEO
 
Morano, comune ricilone: Forum sulla raccolta differenziata
 
Scalea, visita della soprintendenza agli affreschi bizantini
 
Orsomarso, disabilità: la caduta delle barriere, ancheiovoglioviaggiare
 
Scalea, marketing: seminario su competitivita e customer loyalty
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.