Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar15102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Calabria Calabria Gioiosa Ionica, sequestrati beni per circa 1,2 milioni di euro

Gioiosa Ionica, sequestrati beni per circa 1,2 milioni di euro

  • PDF

GIOIOSA JONICA – 24 ott. - I militari del comando provinciale di Reggio Calabria e del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica Dda di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale che dispone il sequestro di un patrimonio stimato in circa 1,2 milioni di euro riconducibile a Rocco De Masi ritenuto intraneo alla “ndrina dei Giardini di Gioiosa Jonica” riconducile alla cosca Ursino – Macrì.

Tale provvedimento trae origine dalle attività investigative eseguite nell’ambito dell’operazione “Typographic”, condotta dal Gruppo di Locri e conclusa nel 2016 con l’esecuzione di 25 provvedimenti restrittivi personali e reali su 13 imprese e società, unità immobiliari, terreni, autoveicoli e conti correnti bancari. In tale contesto, De Masi è stato destinatario di fermo di indiziato di delitto poiché ritenuto responsabile, tra l’altro, del reato di associazione per delinquere di stampo mafioso. 

In relazione ad un'attività ideata dallo Scico della Guardia di Finanza di Roma, convenzionalmente denominata “Doppio binario” la Dda ha delegato al Gruppo della Guardia di Finanza di Locri apposita indagine a carattere patrimoniale volta all’individuazione del patrimonio riconducibile a De Masi. Il Tribunale Sezione Misure di Prevenzione ha ritenuto sussistente, richiamando il principio dell’”autonoma valutazione” del materiale probatorio, la pericolosità sociale del proposto “qualificata” dalla riferibilità ad un’associazione mafiosa. Su richiesta del Procuratore aggiunto Gaetano Paci e del sostituto Procuratore Simona Ferraiuolo della Dda, la Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ha disposto, con l’odierno provvedimento, il sequestro di prevenzione riconducibile a Rocco De Masi, 64 anni, costituito da beni per un valore complessivo stimato in 1.224.615 euro. Il patrimonio di una ditta che si occupa di ferramenta; 12 fabbricati e 7 terreni a Gioiosa Jonica; 4 autoveicoli, 2 motocicli, 3 polizze assicurative.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.