Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven17012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Cosenza, un arresto per furto di rame

Cosenza, un arresto per furto di rame

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

COSENZA – 8 giu. - Il Personale della Polizia di Stato, nella serata di ieri, ha tratto in arresto Pilerio Ariello, di 24 anni, accusato di furto aggravato, interruzione di pubblico servizio, porto di armi e oggetti atti ad offendere. Intorno alle ore 20.00 di ieri, il personale della Polizia è intervenuto in Contrada Casali, lungo la tratta ferroviaria delle Ferrovie della Calabria dove, dopo aver percorso a piedi una parte di strada ferrata, gli operatori hanno sorpreso un giovane che, con l'uso di un’ascia, stava tagliando dei cavi elettrici precedentemente asportati. All’arrivo degli operatori Ariello ha tentato inutilmente di darsi alla fuga abbandonando gli arnesi utilizzati per il furto dei cavi elettrici.

Sottoposto a perquisizione personale l'uomo è stato trovato in possesso di un coltello, sottoposto a sequestro, unitamente al materiale rinvenuto nei pressi del luogo del furto, compresi dei cavi in rame già asportati. Interessato il capo operatore del servizio manutenzione e segnalamento guasti delle Ferrovie della Calabria, quest'ultimo ha riconosciuto i cavi rubati di proprietà dell'azienda, ed ha presentato formale denuncia in Questura, precisando che nella mattinata odierna ci sarebbero stati dei problemi alla ripresa della circolazione dei treni a causa dei danni provocati dal taglio dei cavi elettrici.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.