Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun09122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Serra San Bruno, arrestate due ladre d'oro

Serra San Bruno, arrestate due ladre d'oro

  • PDF

SERRA SAN BRUNO – 3 nov. - Arrestate due donne ritenute responsabili di un furto d'oro avvenuto a giugno a Serra San Bruno, presso la gioielleria Monilia. Si tratta di Graziella Gabrieli, di 48 anni e di Sara Cuner di 28 anni. Il Comando della Stazione Carabinieri di Serra San Bruno (VV) ha richiesto alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia l’emissione di un’Ordinanza di misura cautelare personale, richiesta accolta dal Gip del Tribunale. Al termine delle indagini, ieri verso le ore 18.00, i carabinieri di Misano Adriatico, provincia di Rimini, hanno rintracciato le due donne, che dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso, le hanno tratte in arresto, notificando le Ordinanze di custodia cautelare, in regime degli arresti domiciliari.

Verso la metà del mese di giugno 2015, a Serra San Bruno, due donne, si erano presentate all’interno della gioielleria “Monilia”, fingendosi delle normali clienti. Avevano chiesto alla moglie del proprietario di poter vedere alcune collane d'oro conservate dalla proprietaria nella cassaforte, in un rotolo contenente diversi gioielli. Le due avevano chiesto di poter visionare altro oro, così da far allontanare la proprietaria. Approfittando dell'assenza, una delle due donne, dopo aver sottratto il rotolo, lo aveva nascosto sotto la gonna. La proprietaria non si era accorta subito della mancanza dei preziosi. Dopo un’ulteriore trattativa di compravendita, le donne, come se nulla fosse, indisturbate si erano allontanate dal locale.

Dell’ammanco dell’oro, per una valore di 80mila euro, i proprietari si erano resi conto dopo un paio di giorni. La denuncia, al Comando stazione Carabinieri di Serra San Bruno. A seguito di ciò, il Comando Carabinieri aveva avviato accurate e prolungate indagini condotte, al comando del Maresciallo Giuseppe Grillo e, che hanno portato all’individuazione delle due donne, peraltro, originarie di Misano Adriatico (RN). Le indagini hanno permesso di appurare che le due, si erano rese responsabili di una serie di furti in varie gioiellerie d’Italia, in particolare, in Calabria, Sicilia, Basilicata, Puglia, Marche e Emilia Romagna, usando sempre le stesse modalità.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.