Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom08122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Cosenza, rivenuto arsenale all’ultimo lotto di via Popilia. Arrestata coppia

Cosenza, rivenuto arsenale all’ultimo lotto di via Popilia. Arrestata coppia

  • PDF

COSENZA – 16 gen. - I Carabinieri della aliquota operativa della Compagnia di Cosenza, alle prime luci dell’alba, al termine di una attività d’indagine hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, una coppia di pregiudicati convivente in una abitazione, in Piazza Gervasi a Cosenza, ultimo lotto di via Popilia. Sono ritenuti responsabili del reato di detenzione abusiva di armi e munizioni nonché di sostanze stupefacenti. In particolare, i militari, dopo aver cinturato la palazzina, sono entrati nelle scale ma, proprio in quel frangente, dalla finestra retrostante all’ingresso principale, è stato gettato un pacco avvolto in un accappatoio al fine di attutire la caduta a terra.

Il gesto è stato però prontamente notato dai carabinieri posti intorno allo stabile. E' stato immediatamente recuperato. All'interno dell'accappatoio, un vero e proprio arsenale: 1 pistola Smith & Wesson 44 Magnum, Calibro 38 MM Special, risultata oggetto di furto; 1 pistola Beretta 98 FS, Calibro 9X21 con caricatore inserito contenente 10 cartucce stesso calibro e anch’essa risultata oggetto furto;

1 pistola Luger Czg2000, Calibro 9X21, di produzione cecoslovacca avente matricola abrasa e con caricatore inserito contenente 10 cartucce stesso calibro e un caricatore vuoto; 500 gr. di hashish suddivisi in panetti con marchio di riconoscimento; oltre 100 cartucce vario calibro. I Carabinieri hanno effettuato poi la perquisizione presso l’abitazione dove, all’interno del comodino, nella camera da letto, hanno rinvenuto una ulteriore pistola ME 8Police 8mm, successivamente risultata essere a salve e gr. 1 marijuana con macinino per la lavorazione. Quanto recuperato è stato posto sotto sequestro e le armi saranno oggetto di esami balistici al fine di verificare l’eventuale utilizzo per la commissione di delitti. L’uomo è stato infine tradotto in carcere mentre la donna è stata posta ai domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Cosenza.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.