Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven06122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Rende, controlli e denunce dei carabinieri su territorio

Rende, controlli e denunce dei carabinieri su territorio

  • PDF

RENDE – 16 feb. - I Carabinieri della Compagnia di Rende hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio mettendo in campo, su indicazione del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nonché alla verifica del rispetto del Codice della Strada. Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti; i militari dell’Aliquota radiomobile del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno: arrestato per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un 28enne residente a Castrolibero.

I militari operanti, unitamente ad unità cinofila antidroga, a seguito di perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo rinvenivano, nr. 5 bilancini di precisione e un involucro in cellophane contenente 30 grammi di “Cocaina” di cui l’uomo aveva tentato di disfarsi lanciando repentinamente l’involucro dalla finestra dell’abitazione. Nella medesima circostanza veniva inoltre denunciato per il reato di “Ricettazione” perché all’interno del garage di sua proprietà veniva rinvenuto un ciclomotore con telaio tagliato. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Segnalato alla Prefettura di Cosenza, quali “Assuntori di sostanze stupefacenti” un 24enne residente a Treviso, un 25enne residente a Rende (CS) e un 21enne residente a Dipignano (CS). I militari operanti in Rende (CS), controllavano i due giovani i quali, a seguito di perquisizione personale, venivano complessivamente trovati in possesso di nr. 2 “spinelli” e grammi 3 di “Marijuana”, tutto sottoposto a sequestro. Inoltre il 24enne veniva denunciato in stato di libertà per il reato di “Porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere” poiché veniva trovato in possesso di un “tirapugni in ferro”, sottoposto a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto all’uso di alcool durante la guida:

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende, della Stazione Carabinieri di Torano Castello e della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo, hanno denunciato:

per il reato di “Guida in stato di ebbrezza” una 22enne (1,03 g/l) di Rende (CS) e un 23enne (1,35 g/l) di Montalto Uffugo (CS). I giovani automobilisti, in Rende (CS), sottoposti ad accertamento etilometrico, risultavano positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge. Le patenti venivano ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

per il reato di “Rifiuto di sottoporsi ad accertamento etilometrico” un 31enne di Torano Castello (CS). I militari operanti controllavano l’uomo alla guida della propria autovettura e, invitato a sottoporsi ad accertamento etilometrico, si rifiutava. La patente veniva ritirata e l’autovettura affidata a persona idonea alla guida.

Sul piano dell’azione di contrasto al degrado urbano:

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende hanno segnalato un 20enne del Bangladesh, per la violazione amministrativa di “Accattonaggio e intralcio alla circolazione stradale”. I militari operanti, in Rende (CS), via Verdi, hanno accertato che il predetto mendicava in modo molesto in prossimità dei semafori, creando intralcio e pericolo alla circolazione stradale. Al giovane è stata elevata la sanzione amministrativa di 25€.

I militari della Stazione Carabinieri di Acri hanno denunciato:

per il reato di “Furto di gas metano” un 50enne cosentino. I militari operanti, a seguito di controllo unitamente a personale dell’Italgas, accertavano che l’uomo, in Acri (CS), manomettendo i sigilli del contatore, aveva ripristinato l’erogazione del gas metano per la propria abitazione, precedentemente chiusa per morosità. Il Contatore veniva sottoposto a sequestro.

per il reato di “Minacce” un 70enne di Acri (CS). I militari operanti accertavano che l’uomo, a seguito di una lite per futili motivi, minacciava di morte il proprio vicino, un 61enne di Acri (CS).

per il reato di “Lesioni personali” un 59enne di Acri (CS). I militari operanti accertavano che l’uomo, a seguito di una lite per futili motivi, colpiva con dei calci il proprio vicino, un 49enne di Acri (CS), procurandogli lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

I militari della Stazione Carabinieri di Rose hanno denunciato:

per il reato di “Inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale” un 34enne di Rose (CS). I militari operanti accertavano che l’uomo, al momento del controllo, non era presente all’interno dell’abitazione, in violazione degli obblighi a cui sottoposto.

per il reato di “Minacce” un 59enne e un 26enne di Rose (CS). I militari operanti accertavano che i due uomini, a seguito di una lite per futili motivi, minacciavano di morte la loro vicina una 42enne di Rose (CS).

I militari della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo hanno denunciato:

per il reato di “Furto” un 23enne residente a Spezzano della Sila. I militari operanti accertavano che il giovane, si presentava davanti l’abitazione di un 55enne di Montalto Uffugo (CS) e, approfittando della sola presenza in casa della giovane figlia, con la scusa di essere l’agente assicurativo del padre, si introduceva nella camera da letto e asportava monili in oro e 500€ in contanti.

Per il reato di “Possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli” un 49enne e un 26enne di Roggiano Gravina (CS). I militari operanti controllavano i due uomini a bordo della loro autovettura e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinvenivano una tronchese e un’ascia, delle quali non sapevano giustificare il possesso.

per il reato di “Truffa on-line” un 40enne di Tivoli (RM). I militari operanti accertavano che l’uomo, dopo aver messo un annuncio di vendita di un’autovettura, su un noto sito di compravendita, si faceva versare 500€ dall’ignara vittima, un 42enne di Montalto Uffugo (CS), facendo perdere le proprie tracce senza consegnare il veicolo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.