Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom08122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Rende, due arresti: a Rose una donna accoltella il compagno

Rende, due arresti: a Rose una donna accoltella il compagno

  • PDF

RENDE – 23 mar. - I Carabinieri della Compagnia di Rende hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio mettendo in campo, nei giorni scorsi, su indicazione del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nonché alla verifica del rispetto del Codice della Strada, che hanno consentito di arrestare 2 persone su Ordine dell’Autorità giudiziaria, denunciare 15 persone per guida in stato di ebbrezza, lesioni personali, ricettazione, furto e porto ingiustificato di armi”, segnalare 3 persone quali assuntori di sostanza stupefacenti e ritirare 7 patenti di guida.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Carabinieri Rende unitamente ai militari di Lamezia Terme hanno tratto in arresto, un 30enne e un 31enne entrambi di nazionalità rumena. I militari, dopo prolungate ricerche, hanno notificato ai due uomini, già sottoposti alla misura del divieto di dimora in Acri e resisi irreperibili da 10 giorni, l’ordine restrittivo quale aggravamento della misura in atto per le continue violazioni agli obblighi impostigli. Il provvedimento scaturisce dal reato di violenza, resistenza, minaccia a Pubblico ufficiale e lesioni personali commesso dai due uomini in Acri, il 6 marzo 2018 ove, in evidente stato di ebbrezza, avevano prima molestato i passanti e gli automobilisti mettendosi in mezzo alla strada e lanciando sassi e bottiglie in vetro contro le malcapitate vittime e successivamente aggredito i militari intervenuti sul posto cagionandogli lesioni. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Catanzaro.

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti:

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno segnalato alla Prefettura di Cosenza, quali assuntori di sostanze stupefacenti un 20enne residente a Marano Marchesato, un 23enne residente a Vazzano (VV) e un 17enne residente a Cosenza. I militari a Rende, hanno controllato i tre giovani i quali, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di grammi 14 di marijuana, sottoposta a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto all’uso di alcool durante la guida:

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende e delle Stazioni Carabinieri di Luzzi e Bisignano, hanno denunciato per il reato di: guida in stato di ebbrezza una 36enne (1,10 g/l) di Marano Marchesato, un 20enne (2,09 g/l) di Bisignano (CS), un 34enne (2,66 g/l) di San Vincenzo La Costa, un 27enne (1,03 g/l) di Rende, un 24enne (0,98 g/l) di Sant’Agata D’Esaro, un 24enne (1,19 g/l) di Rossano e un 33enne (1,81 g/l) di Castrolibero. Gli automobilisti, controllati in Rende (CS) e sottoposti ad accertamento etilometrico, sono risultati positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge. Le patenti sono state ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno denunciato per i reati di: lesioni personali un 22enne di San Fili. E' stato accertato che il giovane, in evidente stato di ebbrezza, si sarebbe scagliato contro i sanitari del 118 intervenuti in suo soccorso, provocando loro delle lesioni.

“Ricettazione” un 23enne residente a Celico. Il giovane aveva in uso un pc portatile provento di furto avvenuto in Rende la sera precedente.

I militari della Stazione Carabinieri di San Fili hanno denunciato per il reato di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere un 50enne di San Fili poiché, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di 18 cm, di cui non ha saputo giustificarne il possesso, sottoposto a sequestro.

I militari della Stazione Carabinieri di Rose hanno denunciato per i reati di: minacce e lesioni personali una 40enne di nazionalità rumena residente a Rose. E' stato accertato che la donna, a seguito di una lite per futili motivi, ha minacciato e colpito con un coltello da cucina il proprio compagno, procurandogli una ferita da taglio al braccio destro per la quale si è reso necessario l’intervento di personale sanitario dell’ospedale di Cosenza che, dopo le cure del caso, ha giudicato l’uomo guaribile in 8 giorni. Il coltello è stato sottoposto a sequestro.

“Truffa on-line”: un 44enne di Maranello (MO). L’uomo, dopo aver messo un annuncio di vendita di una motosega, su un noto sito di compravendita, si è fatto versare 250€ dall’ignara vittima, un 52enne di Rose, facendo perdere le proprie tracce senza consegnare la merce.

“Ricettazione” un 40enne residente a Cosenza. Un uomo aveva in uso un’autovettura provento di furto avvenuto in Cosenza la sera precedente. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

I militari della Stazione Carabinieri di San Pietro in Guarano, hanno denunciato per i reati di “Furto e Truffa” una 60enne di San Pietro in Guarano. I militari operanti, unitamente ai tecnici dell’”e-distribuzione”, hanno accertato che la donna, in San Pietro in Guarano, aveva manomesso il contatore dell’Enel attraverso un by-pass riuscendo ad usufruire illecitamente dell’erogazione di energia elettrica per la propria abitazione.

I militari della Stazione Carabinieri di Lattarico, hanno denunciato per i reati di furto e truffa un 65enne di Lattarico. L'uomo aveva manomesso il contatore dell’Enel attraverso un by-pass riuscendo ad usufruire illecitamente dell’erogazione di energia elettrica per la propria abitazione.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.