Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom08122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Rende, studenti universitari nei guai per droga. Arresti e controlli

Rende, studenti universitari nei guai per droga. Arresti e controlli

  • PDF

RENDE – 25 mag. - Controllo del territorio dei carabinieri, focalizzato in particolare sull’area urbana e nei pressi del campus universitario di Rende, che ha consentito di arrestare 2 persone per detenzione ai fini di spaccio si sostanze stupefacenti e inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale; denunciare 23 persone per guida in stato di ebbrezza, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, disturbo del riposo delle persone, e deturpamento e imbrattamento di cose altrui; segnalare 7 persone quali assuntori di sostanze stupefacenti; ritirare 18 patenti di guida ed elevare 3 sanzioni amministrative per comportamento dei pedoni ad altrettanti cittadini extracomunitari che chiedevano l’elemosina ai semafori creando pericolo e intralcio alla circolazione stradale.

ARRESTO A RENDE

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, nel corso dei servizi di controllo del territorio hanno arrestato: un 20enne, di Cinquefrondi (RC), studente universitario, per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti, su segnalazione della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, sono intervenuti in Rende (CS), via Torricelli, ove era stata segnalata la porta di un appartamento aperta. Giunti all’interno dell’abitazione i militari hanno trovato il giovane che dormiva sul proprio letto e hanno notato tracce di sostanza stupefacente sul comodino. Hanno quindi effettuato una perquisizione domiciliare rinvenendo sulla scrivania, tra i libri e dentro gli armadi, complessivamente grammi 245 di marijuana (suddivisa in dosi), un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e denaro contante, tutto sottoposto a sequestro.

Nel corso della perquisizione domiciliare veniva segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti anche il coinquilino, un 40enne di Gioia Tauro (RC), studente universitario, poiché dentro un bicchiere di plastica posto sulla scrivania custodiva 13 grammi di marijuana, sottoposta a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Rende.

INOSSERVANZA DEGLI OBBLIGHI, UN ARRESTO

Un 40enne cosentino è stato arrestato per il reato di inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale. I militari, a Rende (CS), in via Rossini, hanno notato un uomo che inveiva contro una donna in stato di gravidanza (la moglie), urlandole contro e spintonandola, pertanto sono intervenuti immediatamente bloccando l’uomo che, dai successivi accertamenti, è risultato essere gravato dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Cosenza. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende.

DENUNCE PER DROGA

Denunciato un 21enne di Cinquefrondi (RC), studente universitario e un 36enne cosentino per “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti effettuavano perquisizioni domiciliari nelle abitazioni dei due soggetti rinvenendo, complessivamente, 27 grammi di “Hashish”, 60 grammi di “Marijuana” e 3 bilancini di precisione, tutto sottoposto a sequestro.

Segnalati alla Prefettura di Cosenza, quali “Assuntori di sostanze stupefacenti” una 26enne di Crotone e un 23enne spagnolo entrambi studenti universitari, un 21enne e un 18enne entrambi cosentini, un 19enne di Bisignano (CS) e un 44enne di Rende (CS). I militari operanti in Rende (CS), controllavano le citate persone le quali, a seguito di perquisizione personale, venivano complessivamente trovate in possesso di 10 grammi di “Marijuana” e 1 grammo di “Cocaina”, sottoposti a sequestro.

ALCOL DURANTE LA GUIDA

I carabinieri hanno denunciato, per il reato di “Guida in stato di ebbrezza”, complessivamente 18 automobilisti i quali, controllati in Rende (CS) e sottoposti ad accertamento etilometrico, risultavano positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla Legge. Le patenti venivano ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

DEGRADO URBANO

Denunciato un 23enne di Crotone, studente universitario, per il reato di “Deturpamento e imbrattamento di cose altrui”. I militari operanti, sorprendevano il giovane in Rende (CS), viale Principe, il quale, armato di pennarello e una bomboletta spray aveva già imbrattato 8 lampioni dell’illuminazione pubblica in via Repaci e 2 cestini per i rifiuti. Il materiale veniva sottoposto a sequestro.

Contestato la sanzione amministrativa relativa il “Comportamento dei pedoni” nei confronti di un 31enne, un 27enne e un 22enne di nazionalità nigeriana. I tre uomini venivano sorpresi dai militari operanti in Rende (CS), via della Resistenza, via Fratelli Bandiera e via Rossini mentre mendicavano fermi ai semafori chiedendo l’elemosina e molestando i passanti, creando intralcio e pericolo alla circolazione stradale. Ai tre uomini veniva elevata la sanzione amministrativa di 25€.

I militari della Stazione Carabinieri di Rende hanno denunciato un 23enne di Crotone per il reato di “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone”. I militari operanti, unitamente a personale dell’Arpacal di Cosenza, accertavano che il predetto, nel corso di serata danzante organizzata all’interno del locale di proprietà, sito in Rende (CS), diffondeva musica i cui decibel emessi superavano i limiti previsti dalla Legge. Veniva inoltre interessato l’Ufficio S.U.E.P. del comune di Rende (CS), per l’emissione della successiva ordinanza di chiusura attività.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.