Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar12112019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Piane Crati, incendia un auto: sorpreso, inseguito e denunciato dai carabinieri

Piane Crati, incendia un auto: sorpreso, inseguito e denunciato dai carabinieri

  • PDF

PIANE CRATI – 13 gen. - La scorsa notte, i militari dell’aliquota radiomobile della compagnia carabinieri di Rogliano hanno denunciato B.R., 40enne, incensurato. Lo hanno sorpreso mentre appiccava il fuoco ad un’automobile nelle vicinanze del campo sportivo di Piane Crati.

La gazzella del Pronto Intervento era intenta a svolgere il proprio giro di pattuglia ieri sera a Piane Crati quando, improvvisamente, alle 22.40 circa, la chiamata della centrale operativa ha allertato i militari: una chiamata al 112 da parte di un cittadino pianota aveva appena segnalato un’autovettura in fiamme nei pressi del campo sportivo dello stesso Comune. Immediata la reazione dei militari di pattuglia, che si sono diretti a sirene spiegate sul posto.

Lungo il tragitto però, l’attenzione dei due carabinieri è stata attirata da un uomo che, indossando una tuta da lavoro, camminava sul marciapiede che costeggia la Sp 76. Notata la pattuglia, cercando di assumere un atteggiamento disinvolto per nascondere l’affanno della corsa di pochi secondi prima, l'uomo istintivamente ha cambiato direzione. Quando l’autoradio si è avvicinata, però, è ricominciata la corsa verso il centro del paese. L'intenzione è quella di trovare rifugio nelle strette vie del centro storico di Piane Crati.

Ma l'indagato è stato prontamente inseguito da uno dei due militari. Nelle concitate fasi dell’inseguimento, il carabiniere è anche riescito a riconoscerlo. A quel punto è iniziata la caccia all’uomo, con i militari delle stazioni carabinieri di Aprigliano e Colosimi, nel frattempo sopraggiunti in rinforzo. B.R., è stato rintracciato dopo pochi minuti presso l’abitazione di un cognato, di poco fuori dal paese: quando il militare che poco prima lo aveva inseguito ha bussato alla porta dell’appartamento, lui era ancora intento a cambiarsi i vestiti, in un ultimo maldestro tentativo di mostrarsi estraneo alla vicenda. Vistosi ormai perduto, è scoppiato in lacrime e ha raccontato tutto al militare. Successivi accertamenti hanno consentito ai Carabinieri di appurare come l’autovettura cui B.R. aveva appiccato il fuoco, dopo averla cosparsa di benzina, fosse di sua proprietà; nel corso della notte, ha dovuto anche fare ricorso alle cure del personale del 118 per alcune lievi ustione riportate agli arti inferiori. Denunciato, dovrà rispondere di vari reati. 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.