Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer21082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Cronaca Gerocarne, tentata rapina con inseguimento all'ufficio postale

Gerocarne, tentata rapina con inseguimento all'ufficio postale

  • PDF

GEROCARNE – 4 giu. - Ieri mattina, alle ore 09.00 circa, 2 malviventi, con volto travisato da passamontagna, muniti di mazze ferrate, hanno fatto irruzione presso l’ufficio postale di Gerocarne. Al momento del loro ingresso tutti i cittadini presenti in quel momento sono usciti frettolosamente mentre i due malviventi, con le mazze ferrate in loro possesso, rompevano uno dei vetri blindati minacciando il cassiere presente al fine di farsi consegnare il denaro contante.

I rapinatori, però, non hanno potuto incassare alcunché in quanto il denaro contante era stato sistemato precedentemente in una cassaforte con apertura programmata a tempo. In considerazione di ciò, i due malviventi hanno deciso di scappare con un terzo complice a bordo di una autovettura Fiat Panda di colore bianco.

Subito è partito l’allarme ai militari della compagnia carabinieri di Serra San Bruno, coordinati dal capitano Marco Di Caprio, che hanno provveduto celermente ad accerchiare la zona d’interesse nel tentativo di chiudere tutte le vie di fuga. L’autovettura è stata intercettata dai carabinieri della locale Sezione operativa solo alcuni minuti dopo, nelle campagne del comune di Gerocarne. Da qui è iniziato un rocambolesco inseguimento in alcune strade sterrate e di difficile percorribilità, tanto da far richiedere l’intervento dell’elicottero dell’VIII Elinucleo dei Carabinieri di Vibo Valentia e dei Carabinieri dello Squadrone Eliportato Carabinieri “Calabria”. L’inseguimento, dapprima in macchina, ed in seguito a piedi, ha consentito di bloccare uno dei 3 soggetti, 28enne originario della provincia di Reggio Calabria, che aveva provato a nascondersi nella fitta boscaglia della loc. San Rocco di Gerocarne, mentre gli altri 2 si sono dati a repentina fuga. Il soggetto è stato fermato per accertamenti ed è stato deferito alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia per le valutazioni del caso.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.