Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun27012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Entroterra Entroterra News Politica Cosenza, nuovi elmi per i vigili del fuoco: soddisfatto Ferri (Uil)

Cosenza, nuovi elmi per i vigili del fuoco: soddisfatto Ferri (Uil)

  • PDF

COSENZA – 26 mag. - Iniziata la distribuzione dei nuovi elmi, soddisfazione della Uil. Interviene Bonaventura Ferri che aveva lanciato l'allarme in merito ai “caschi” ed agli altri D.P.I. (dispositivi di protezione individuale) dei Vigili del Fuoco. A Cosenza, è iniziata la distribuzione dei “nuovi elmi”.

«Siamo molto soddisfatti di questo primo risultato - afferma Bonaventura Ferri della Uil di Cosenza - ma continueremo le nostre rivendicazioni affinchè i pompieri possano lavorare nelle massime condizioni di sicurezza e garanzia e gli sia riconosciuto il giusto indennizzo per l’eccessivo rischio al quale, finora, sono stati sottoposti. Il lavoro del Vigile del Fuoco è molto rischioso ma il rischio che si vede è quello più piccolo, il vero pericolo viene dalla contaminazione durante gli interventi che può causare seri danni alla salute, anche letali, a distanza di decenni dal momento della contaminazione.

L’amianto, che doveva essere già stato completamente rimosso, è ancora in circolazione e non è l’unico pericolo - continua Bonaventura Ferri, sindacalista e Capo Squadra Esperto dei Vigili del Fuoco, in servizio operativo sulle squadre di soccorso - . Una volta il mondo era più naturale, il fumo era fumo di legna e carta, ora viviamo in un mondo artificiale e tossico ed ogni minimo incendio può essere una bomba a tempo per la salute dei Pompieri. Fino ad oggi, questi Angeli in divisa hanno salvato l’Italia e gli italiani, rimettendoci spesso la vita, subito o a distanza di anni, per poi essere dimenticati dallo Stato e spesso abbandonati in caso di malattie. Non è giusto e non si può continuare ad essere considerati come carne da macello per 1300 euro al mese, la corda si tira fino a quando non si spezza e qui, quel punto, pare superato da molto tempo. I pompieri italiani hanno diritto ad essere equiparati, per sicurezza e stipendio, agli altri corpi europei, questa è una battaglia da combattere per riavere la giusta dignità, il giusto riconoscimento economico e previdenziale ma, soprattutto, per dare la giusta sicurezza non solo ai lavoratori ma anche e soprattutto alle loro famiglie ed il Sindacato esiste per questo».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.