Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Sab20072019

Ultimo Aggiornamento:04:05:05

Pubblicità:
Indietro Entroterra Entroterra News Politica Orsomarso, un cartello all'ingresso del Parco genera preoccupazioni

Orsomarso, un cartello all'ingresso del Parco genera preoccupazioni

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

ORSOMARSO – 15 mag. - Un cartello all’ingresso della Riserva naturale orientata Valle del Fiume Argentino, lungo la strada di località Fiumara genera “vecchie” preoccupazioni per i cittadini. L'ufficio Biodiversità di Cosenza scrive: “È vietato l’accesso a persone e mezzi non autorizzati”. 

Tutto questo, nella completa assenza, a 32 anni di distanza dalla istituzione della Riserva, di un regolamento ufficiale. Cittadini e proprietari di terreni, ricadenti nel perimetro dell’area protetta, sono preoccupati, ma si appellano a quanto previsto dall’articolo 4 del Decreto: “La gestione della riserva dovrà dotarsi di un apposito regolamento e di un piano di zonizzazione correlati con le finalità che hanno portato all'istituzione della riserva medesima e da sottoporre all'approvazione del ministero dell'Ambiente”. L'assenza di un regolamento pone un deciso freno ai limiti imposti da quel cartello. “In attesa dell'emanazione del regolamento – si leggeva nel decreto di istituzione - è consentito l’accesso nella riserva naturale per i compiti amministrativi e di sorveglianza, nonché dietro autorizzazione volta per volta, per ragioni di studio e per fini educativi, ed inoltre per realizzarvi interventi tendenti esclusivamente alla ricostruzione di ambienti naturali; l’accesso per altri motivi è regolamentato dal decreto ministeriale 15 dicembre 1984, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 74 del 27 marzo 1985; per il pascolo ed altre attività economiche valgono le prescrizioni di cui al decreto ministeriale 15 dicembre 1984 sopra citato”. In pratica: “L’accesso alle riserve naturali dello Stato, costituite su demanio di proprietà comunale, è libero per i residenti nel comune interessato nonché per i visitatori di altri comuni singoli od in piccoli gruppi. L’ufficio incaricato della gestione e della vigilanza tuttavia, può, per motivi di tutela naturalistica, d’intesa con le amministrazioni comunali interessate, stabilire il divieto di accesso in determinate zone o in determinati periodi”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea si prepara a festeggiare la sua Patrona - VIDEO -
 
A Grisolia il workshop sul 'diritto' nel settore agricolo
 
Scalea, solenne incoronazione e intronizzazione della Madonna
 
Scalea in piazza 2019, anteprima: le interviste- VIDEO
 
Scalea, firmata la convenzione fra comune e "Mare pulito”
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.