Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven21022020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Ionio Ionio News Cronaca Petilia Policastro,tentato furto: un giovane fermato

Petilia Policastro,tentato furto: un giovane fermato

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 5
  • Succ.

PETILIA POLICASTRO – 2 gen. - Intensa attività nella notte di Capodanno per i carabinieri della Compagnia coordinati dal capitano Marco D'Angelo. Assicurato alla giustizia in poche ore il presunto responsabile di un furto in abitazione. Una persona, approfittando del buio della notte e dell’assenza di vicini e parenti di un imprenditore, in via Salita castello, ha tentato di entrare in casa al fine di svaligiarla. L’immediato intervento dei Carabinieri di Petilia Policastro ha consentito di constatare la presenza di alcune tracce ematiche nei pressi del luogo dell’effrazione sul retro di Via Bagliva.

I militari del Norm, Comandati dal Maresciallo Capo Nicola Ficca e quelli della Stazione di Petilia Policastro, sotto il coordinamento del Capitano Marco D’Angelo, hanno dato vita ad una intensa attività investigativa. I militari hanno subito interpellato il medico di turno. Il ladro aveva tentato di depistare le indagini fornendo false generalità al medico che si era preso cura della sua ferita. I militari, tracciando una serie di riscontri, sono giunti al fermo di M.G., ventenne, di Catanzaro, ma di fatto residente poco distante dal luogo del furto. L’uomo, ritenuto responsabile del tentato furto in abitazione commesso nella precedente nottata, con la fulminea incursione da parte dei Carabinieri, è stato sorpreso all’interno della propria abitazione, con una ferita alla mano ed al pollice sinistro (nonostante il vano tentativo di nascondere la fasciatura tra le coperte del proprio letto), compatibile con le ferite provocate dai vetri della finestra forzata per entrare nell’abitazione.

Come se tale risveglio non fosse stato già sufficiente ad iniziare l’anno nel modo più inatteso per il giovane, nel prosieguo dell’operazione svolta dai Carabinieri, a seguito di perquisizione domiciliare e personale, il ventenne è stato trovato in possesso di: una mazza in ferro ed un “piede di porco”; un passamontagna e gli indumenti ancora insanguinati; una pistola cal. 5,7 mm con matricola e marchio di fabbrica abrasi; nr. 4 munizioni cal. 5,7 mm per pistola ed una carabina ad aria compressa; 60 grammi circa di “marijuana” confezionata in 54 involucri di cellophane e carta stagnola, abilmente occultati in due piccoli portamonete in stoffa; un bilancino elettronico di precisione e materiale di confezionamento. Il tutto è stato posto sotto sequestro e l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Crotone ove risponderà non solo del tentato furto aggravato in abitazione, ma anche di ricettazione e detenzione abusiva di munizioni ed armi clandestine, nonché della detenzione, ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.