Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer16102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Ionio Ionio News Cronaca Crotone, lotta allo spaccio di droga: otto arresti negli ultimi giorni

Crotone, lotta allo spaccio di droga: otto arresti negli ultimi giorni

  • PDF

CROTONE – 1 feb. - Negli ultimi giorni la Compagnia Carabinieri di Crotone, coordinata dal capitano Claudio Martino, ha posto in essere un’articolata azione di repressione dei reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti nei Comuni di Crotone ed Isola Capo Rizzuto: numerose pattuglie della Stazione Capoluogo, della Tenenza di Isola Capo Rizzuto, Gazzelle del Nucleo Radiomobile ed “auto civetta “ del Nucleo Operativo hanno perlustrato zone frequentate da spacciatori e tossicodipendenti, effettuato numerose perquisizioni d’iniziativa e segnalato diversi ragazzi alla locale Prefettura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti.

I militari del Nucleo Radiomobile agli ordini del Maresciallo Ordinario Valentino hanno effettuato un blitz in una palazzina popolare nel quartiere San Francesco, sorprendendo Giuseppe Petraroli, 23 anni, con un confezione di 30 grammi di marjiuana nel giubbotto. Una volta entrati nell’abitazione hanno rinvenuto ulteriori 60 grammi di marjiuana, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento occultati in bagno. Nei giorni scorsi un lungo servizio notturno di appostamento degli uomini del Nucleo Operativo nei pressi di un garage-box in via Verdogne, ai piedi del Castello, ha permesso di acclarare che all’interno dello stesso fosse abituale un ritrovo di ragazzi della Crotone bene, intenti a consumare ed acquistare marjuana: l’ingresso all’interno di questo garage ha permesso il ritrovamento di circa un etto e mezzo di marjiuana, occultata in un borsone e l’identificazione di 4 ragazzi poco più che maggiorenni, tutti studenti figli di persone incensurate, che stavano consumando spinelli. Il proprietario del box è stato quindi condotto presso il proprio domicilio dove è stata rinvenuta ulteriore sostanza (altri 150 grammi di marjiuana, bilancino ed addirittura nella cameretta una lampada che serviva a riscaldare 3 mini piantine di canapa indica).

E' finita così, in manette, la giovane carriera di fornitore di marjiuana di Mario Torromino, 22 anni. Sempre gli uomini del Nucleo Investigativo nel fine settimana scorso, in collaborazione con l’unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza hanno dato vita ad una una serie di perquisizioni di blocchi di edifici nelle villette a schiera in località Margherita (di fronte ai tristemente noti campetti ove fu assassinato Dodò Gabriele). Due le persone arrestate per possesso di sostanze stupefacente ai fini di spaccio: V.D. 27 anni, già noto alle forze dell'ordine, che è stato perquisito e negli slip aveva nascosto 4 grammi di marjuana e cocaina, mentre a casa sono stati rinvenuti, il bilancino di precisione ed il materiale per il confezionamento delle dosi. Nella villetta attigua, i militari hanno arrestato un incensurato, V.C, 33 anni, poiché trovato in possesso di 60 grammi di marjiuana oltre che di un bilancino di precisione.

Nei giorni precedenti i militari della Stazione del Capoluogo avevano tratto in arresto Andrea La Forgia, 35 anni, pizzicato in via Mazzini con 160 grammi di marjiuana e bilancino, B.B. , 27 anni, con precedenti di polizia sorpreso di fronte ad un bar in via Saffo a cedere una dose di marijuana a un neo 18enne, mentre ne occultava un’altra decina di dosi negli slip . I carabinieri della Tenenza hanno invece tratto in arresto Antonio Giuseppe Morrone, 25 anni, per possesso di 45 grammi di cocaina (lanciata maldestramente dalla finestra nel tentativo di disfarsene allorché i Carabinieri si sono presentati alla porta ) e P.L., 43 anni, conosciuto alle forze dell'ordine perché a seguito di prolungata attività di osservazione si aveva modo di riscontrare che lo stesso aveva ceduto almeno tre dosi di cocaina ad altrettanti acquirenti del paese. Nelle varie attività, sono stati infine 9 i ragazzi segnalati alla locale Prefettura per essere stati sorpresi con modiche quantità di droga. Anche in questa occasione, afferma il capitano Claudio Martino, comandante della Compagnia carabinieri, pare quanto mai opportuno sensibilizzare tutti verso l’argomento droghe, chiedendo la collaborazione più amplia possibile nel segnalare luoghi di ritrovo sospetti, “giri” particolari o compagnie controindicate di figli o conoscenti, segnalando il tutto, anche in maniera anonima, all’utenza 112 o recandosi nella più vicina Caserma dei Carabinieri.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.