Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mer19062019

Ultimo Aggiornamento:04:27:15

Pubblicità:
Indietro Ionio Ionio News Cultura Corigliano, migranti: studio statistico degli alunni del Comprensivo

Corigliano, migranti: studio statistico degli alunni del Comprensivo

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

CORIGLIANO – 22 nov. - Gli alunni dell’Istituto comprensivo Erodoto di Corigliano si occupano della questione dei migranti in Italia. Una problematica molto sentita dagli studenti delle classi III B ed E che sono testimoni degli sbarchi avvenuti più volte nel porto di Schiavonea di Corigliano. Uno studio statistico sul fenomeno dei migranti può aiutare meglio, secondo gli alunni dell’Istituto Comprensivo Erodoto della cittadina, a comprendere i risvolti legati al fenomeno dell'immigrazione.

Così, gli alunni dei corsi B ed E, lavorando a classi aperte, sotto la guida dei docenti, hanno affrontato tematica: “persone che si trasferiscono dal loro Paese d’origine verso nuove terre, sperando di salvarsi dalla povertà o dalle guerre”. Queste persone, in gran parte, sono clandestine, non registrate e di conseguenza, per sopravvivere, non avendo i documenti necessari, debbono lavorare in nero incrementando la delinquenza. Dallo studio effettuato, gli alunni di Corigliano hanno potuto comprendere che: “chi parte per scappare dalle loro nazioni, salendo su barconi piccoli e malandati, è alla ricerca di una speranza per una nuova vita. Molti di loro, purtroppo, non reggono il lungo e straziante viaggio, tanto che solo i più forti arrivano in buone condizioni, mentre tanti altri muoiono in mare o a causa delle condizioni igienico-sanitarie sfavorevoli”.

Secondo gli alunni dell’Erodoto: “Per risolvere in parte questa difficile problematica, bisognerebbe porre fine al flusso migratorio, possibilmente con una riforma economica da attuare nei Paesi più poveri, in modo da abbassare la soglia di povertà e di incrementare in loco i posti di lavoro. In ogni caso, queste persone meritano comunque di essere accolte nei nostri Paesi, senza essere sfruttati, aiutandoli e rispettandoli nella loro dignità, che andrebbe riservata a ogni essere umano”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea,Vespucci: interviste e interventi
 
Scalea, scuola: nuovi spazi verdi grazie ai cittadini - VIDEO
 
Scalea, in 400 per la seconda edizione della Granfondo Terùn
 
Castrovillari, cambiamenti climatici e sviluppo rurale: concluso il workshop
 
Cosenza, primo tourist-docu-reality del Sud Italia: al via "Calabria Avventura"
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.