Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun30032020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Ionio Ionio News Politica Corigliano, situazione dipendenti: comune assente alla riunione in prefettura

Corigliano, situazione dipendenti: comune assente alla riunione in prefettura

  • PDF

CORIGLIANO – 28 lug. - Disappunto dei sindacati Cgil, Cisl e Uil per la mancata partecipazione dell'amministrazione comunale di Corigliano ad un incontro con il prefetto su temi relativi all'organizzazione del lavoro. “Illegittimi trasferimenti di personale, mancato pagamento delle indennità accessorie per i dipendenti, immotivata destrutturazione di importanti uffici comunali”, questi ed altri gli argomenti che Vincenzo Casciaro, Fp Cgil, Pierpaolo Lanciano, Fp Cisl e Susanna De Marco, Fpl Uil, volevano discutere alla presenza del principale interlocutore che adesso, invece definiscono, senza mezzi termini: “Superficiale e arrogante anche nei confronti del Prefetto.

È questa l’impressione che si coglie nell’Amministrazione comunale di Corigliano, di fronte all’assenza ingiustificata al tavolo di confronto convocato per ieri mattina dalla Prefettura di Cosenza. E con questo – scrivono i sindacalisti nella nota congiunta - siamo all’ennesimo rifiuto di un confronto civile e democratico”. L'incontro davanti al Prefetto era stato chiesto proprio a causa di una serie di rinvii, ma, come fanno notare i sindacalisti, anche di “silenzi ed omissioni”. Ieri si sarebbe dovuto svolgere l'incontro di “raffreddamento” come si suol dire; lo stato di agitazione del personale era stato proclamato lo scorso 13 giugno nel corso di una partecipata assemblea dei dipendenti dell’ente.

L’incontro, di ieri fanno sapere Vincenzo Casciaro, Fp Cgil, Pierpaolo Lanciano, Fp Cisl e Susanna De Marco, Fpl Uil, «E' stato aggiornato perché l’amministrazione comunale ha pensato bene di non presentarsi, inviando al tavolo prefettizio due funzionari comunali, privi di delega a trattare di argomenti quali i trasferimenti del personale, l’organizzazione degli uffici, la formazione professionale ecc. All’ufficio prefettizio non è rimasto altro da fare che prendere atto del grave comportamento dell’amministrazione, e rinviare l’incontro a prossima data». Dura la condanna dei sindacati del pubblico impiego. All’incontro, oltre a una rappresentanza della Rsu, costituita da Giacinto De Pasquale nella qualità di Coordinatore Rsu, Andrea Zangaro e Giorgio Madeo, erano presenti i segretari generali comprensoriale e provinciali della Fp Cgil Vincenzo Casciaro, della Cisl Fp Pierpaolo Lanciano, e della Uil Enti Locali Susanna De Marco.

«Il grave atto compiuto oggi dall’Amministrazione di Corigliano – è il commento dei segretari generali di categoria delle sigle sindacali confederali – fa il paio con l’insipienza, la superficialità e l’arroganza con cui, da sempre, questa Amministrazione tratta i rapporti con i dipendenti. Nell’ordine, negli ultimi mesi questa Amministrazione ha tentato di colpire il sindacato interno dell’ente, cercando di trasferire alcuni rappresentanti sindacali; ha cercato di intimorirli avviando processi sommari sotto forma di procedimenti disciplinari; ha utilizzato risorse destinate alla produttività dei lavoratori, per fini diversi e non concordati; ha cercato di smantellare importanti uffici comunali, forse nel tentativo di favorire il ricorso ad incarichi esterni».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.