Miocomune.it

La tua informazione locale

Sab21092019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Ionio Ionio News Politica Crosia, caso Aiello: i consiglieri d'opposizione attaccano il sindaco

Crosia, caso Aiello: i consiglieri d'opposizione attaccano il sindaco

  • PDF

CROSIA – 18 gen. - «E’ chiaro come il sole che la maggioranza che sostiene l’esecutivo Russo traballa e non poco. Il risicato sostegno di cui gode ormai questo sindaco lo porta a fare gesti sconsiderati, come il tragicomico espediente messo in atto nei confronti della consigliera Aiello dimostra chiaramente». E' quanto sostengono i consiglieri Salvatore Filippelli di “Per Crosia”, Santo Seminario del Partito democratico e Davide Tavernise del Movimento 5 Stelle. L'attacco al sindaco Russo dalle opposizioni dopo le dimissioni della consigliera Aiello.

«La stessa consigliera – scrivono Filippelli, Seminario e Tavernise - cui va la nostra totale e imprescindibile solidarietà, ha ampiamente giustificato le proprie assenze per motivi che sono indiscutibilmente seri e che tutti conosciamo. Motivi che secondo la normativa vigente e secondo le sentenze che via via negli anni hanno contribuito a formare la giurisprudenza in questione sono lontani anni luce dalle motivazioni addotte da chi vorrebbe negare alla consigliera il suo ruolo, prevaricandola e cercando di trasformare dei problemi gravi in colpe.

La prepotenza di Russo, che con caparbietà continua a portare avanti un’azione totalmente illegittima è dettata da una palese e pubblica mancanza di capacità di confronto e dialogo; non è da tutti essere così privi di una sensibilità al confronto e infatti molti degli atti di questo sindaco – affermano dall'opposizione - di cui questo non è che la ciliegina sulla torta, portati avanti con protervia contro ogni consiglio o buonsenso si sono trasformati in altrettanti autogol. Inoltre va ribadito che la consigliera in procinto di subentrare, Giuseppina Mingrone, è dipendente della società che si occupa del famigerato tutor di Fiumarella, quello che regge le traballanti casse comunali vessando gli automobilisti che percorrono la statale 106. Basterebbe questo a rendere la sua elezione impossibile, ma l’etica e la moralità politica non sono il pezzo forte di quest’amministrazione. Ribadiamo dunque la solidarietà alla consigliera Aiello e garantiamo ai cittadini che continueremo a portare avanti la battaglia per l’illegittimità del provvedimento in Consiglio Comunale e in ogni sede opportuna. Se il Sindaco vuole tenere in piedi la propria maggioranza lo faccia attraverso azioni politiche, non con mezzucci di questa risma».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.