Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Sab20042019

Ultimo Aggiornamento:08:02:35

Pubblicità:
Indietro Ionio Ionio News Politica Corigliano Rossano, Falcone: «Allarme sicurezza in città»

Corigliano Rossano, Falcone: «Allarme sicurezza in città»

  • PDF

CORIGLIANO ROSSANO – 4 feb. - L'associazione GenerAzioni lancia l'allarme sicurezza e chiede un intervento delle istituzioni. Il presidente della locale associazione, Alfonso Falcone, fa un'analisi dei fatti di cronaca accaduti sul territorio. Una serie di eventi di maggiore o minore gravità che però entrano a far parte di una costellazione di eventi negativi che invitano alla riflessione. “Sul territorio di Corigliano - scrive Alfonso Falcone, giovane e dinamico presidente della locale associazione “GenerAzioni” - dall’avvento delle festività natalizie a queste prime settimane del nuovo anno, si ha la sensazione che si stia verificando una vera e propria rappresaglia.

Un mese di gennaio caratterizzato, negativamente s’intende, da una sequela di avvenimenti tristi, fatti di cronaca e raccapriccianti, tali da suscitare nella popolazione comprensibili sentimenti di paura, preoccupazione e sconcerto”. La cronaca, quella nota, è piena di tali fatti. “Rapine, furti, aggressioni a operatori commerciali: tutto questo si sta consumando a Corigliano, e soprattutto nel borgo marinaro di Schiavonea. Una serie di concomitanti fattori hanno dato vita ad un mix esplosivo che sta mettendo a repentaglio la sicurezza di quanti in questo luogo vivono e lavorano. L’impegno profuso quotidianamente dalle Forze dell’ordine ad ogni livello – aggiunge Alfonso Falcone – è encomiabile e merita il plauso dell’intera cittadinanza. Ma il territorio è molto esteso e non è certamente facile riuscire a garantire in modo ottimale la sicurezza e la legalità sempre e comunque”.

E' di questi giorni la notizia di un “leggero” potenziamento del commissariato. Ma evidentemente non basta. E Falcone conferma: “Non possiamo rimanere inermi di fronte a simile scenario, gli accadimenti ormai sono numerosi e intaccano il benessere delle famiglie e di quanti in questa città portano avanti, tra non pochi sacrifici, un’attività commerciale. In particolare, una situazione a dir poco preoccupante si registra a Schiavonea, ove la comunità locale denuncia la presenza di numerosi immigrati che, in barba al rispetto di qualsiasi regola e buona norma del vivere civile, destano sconcerto e alimentano così il divario tra residenti e non. Riteniamo sia improcrastinabile un intervento da parte della Prefettura di Cosenza e del Governo nazionale, e per questo ci appelliamo al Commissario straordinario del Comune di Corigliano Rossano per farsi portavoce di tale richiesta, affinché affronti la questione della sicurezza sul territorio alla luce di quanto sta accadendo con opportuni interventi. Noi come associazione siamo pronti a fare la nostra parte e dare un contributo per debellare tale nefasto disegno che mina la serenità e l’immagine della nostra comunità”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 
Cosenza, operazione Alarico: 57 misure cautelari
 
Santa Domenica Talao, 'Riciclo aperto': scuole nell'impianto 'Mia'
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.