Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom20102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Ionio Ionio News Politica Corigliano Rossano, chiesto a gran voce il distaccamento della Polizia provinciale

Corigliano Rossano, chiesto a gran voce il distaccamento della Polizia provinciale

  • PDF

CORIGLIANO ROSSANO – 29 giu. - Chiesto il distaccamento della polizia provinciale. La città unica, terza della Calabria, comincia a far sentire la propria voce in tal senso. La presenza di più rappresentanti delle forze dell'ordine in un territorio così vasto aumenta le garanzie di sicurezza. La consigliera Liliana Zangaro, di “Corigliano Rossano Pulita” e Pietro Altavilla, coordinatore territoriale Usb hanno diffuso una nota.

“E’ giunta l’ora – scrivono - di rivendicare con forza tutto ciò che finora ci è stato negato o scippato da un potere politico provinciale e regionale ostile al nostro territorio ed alla nostra grande città”. La consigliera Zangaro fa parte di una delle cinque liste che hanno sostenuto il sindaco Flavio Stasi. Si ricorda che la legge del 1986 ha istituito il Corpo di Polizia provinciale e che nella provincia di Cosenza sono in organico circa 100 unità lavorative. “Il personale del Corpo – scrivono Zangaro e Altavilla - è preposto, tra le altre cose, alla tutela e salvaguardia dell’ambiente dall’inquinamento idrico, atmosferico e del suolo. Inoltre alla prevenzione, rilevazione e repressione dei reati ai danni del territorio e della salute dei cittadini, oltre a emissioni di regolamenti, ordinanze ed altre disposizioni in materia ambientale. Pertanto, conformemente a quanto previsto dallo Statuto della Provincia di Cosenza, il Corpo di Polizia deve essere articolato su tutto il territorio provinciale, prevedendo una serie di distaccamenti operativi territoriali in funzione di criteri di carattere socio-economici, demografici ed orografici. Ora, considerate le nuove caratteristiche del Comune di Corigliano Rossano come la più grande Città della Provincia, con il territorio più vasto e dove necessita, nonostante il costante impegno dell’Ufficio ambiente comunale, intensificare i controlli per prevenire e reprimere reati ambientali sempre più sfacciati – chiedono con forza Liliana Zangaro e Pietro Altavilla - si rivendica la necessità di istituire il Distaccamento Ufficio permanente di vigilanza ambientale in questo ambito territoriale con sede ex caserma dei Vigili del fuoco di proprietà dell’Ente Provincia, da ristrutturare, ubicata nel centro storico di Rossano quale struttura idonea ad accogliere delle unità operative di Polizia Provinciale, nonché per il ricovero degli autoveicoli di servizio ed il deposito delle attrezzature e custodia di materiale eventualmente poste sotto sequestro. Senza dimenticare che sul territorio di Corigliano Rossano, in località Bucita, persiste uno dei più grandi impianti di compostaggio e trattamento rifiuti a carattere regionale. Per queste ragioni l’Unione Sindacale di Base, unitamente a rappresentanti istituzionali della Città, si adopererà affinchè l’esigenza espressa sia sostenuta da un vasto movimento di opinione e di lotta”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.