Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun27032017

Ultimo Aggiornamento:02:48:22

Indietro La posta Parco del Pollino, lettera aperta ad Oliverio degli ex Lsu

Parco del Pollino, lettera aperta ad Oliverio degli ex Lsu

  • PDF


Lettera aperta al Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio

Signor Presidente,
la nostra storia inizia nel lontano dicembre 1995 come L.S.U. del Parco Nazionale del Pollino e tra i primi della Calabria.
Trascorsi cinque anni, durante i quali siamo più volte stati sospesi dalle attività, nel luglio 2001 siamo stati messi di fronte alla "scelta obbligata"(in quanto prospettata quale unica possibilità di stabilizzazione, non essendo più possibile per noi rimanere nel bacino L.S.U.) di accettare l'assunzione da parte di un'A.T.I. con sede in Puglia. Nel 2005 veniamo inaspettatamente messi in mobilità: eravamo circa 340 unità di lavoratori calabresi e lucani e, contrariamente a quanto prospettatoci, nessuno era stato stabilizzato, anzi, dopo esserci stata preclusa la possibilità di continuare a rimanere nel bacino L.S.U., ci veniva negato il diritto di rientrarci!


Trattandosi, la nostra, di mobilità in deroga, il 10% di questi 340 lavoratori nel 2006 è stato assunto a tempo determinato, con lo stesso contratto degli Idraulico-forestali, dall'Ente Parco Nazionale del Pollino, consentendosi così, alla rimanente parte dei lavoratori, di continuare a percepire il sussidio di mobilità.
L'assunzione a tempo determinato di questo 10% di lavoratori, che avrebbe dovuto essere rinnovata dopo i primi sei mesi e condurre, in via definitiva, ad un rapporto di lavoro stabile, per i soli lavoratori calabresi non ha avuto più un seguito, ed è stata trasformata in un utilizzo, gestito dalla Regione Calabria con fondi propri e, quindi, soggetto a continue interruzioni di mesi perché condizionato dalla relativa disponibilità finanziaria.
È di cile, a tutt'oggi, trovare una nostra precisa collocazione: non siamo più L.S.U. nè siamo dipendenti dell'A.T.I. pugliese, non siamo in mobilità, non siamo più dipendenti del Parco Nazionale del Pollino quali idraulici-forestali, non siamo "esodati" da alcun'altra realtà lavorativa....insomma, che ne sarà di noi?
I nostri colleghi della Regione Basilicata sono stati tutti stabilizzati: una parte con il contratto degli idraulico-forestali, la rimanente con soluzioni diverse altrettanto economicamente soddisfacenti.
Signor Presidente, facciamo appello alla Sua sensibilità e ad un più generale senso di giustizia sociale a nché questa nostra triste vicenda trovi finalmente dignitosa e definitiva soluzione.

Gli ex L.S.U. del Parco Nazionale del Pollino 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Scalea, Danilo Rispo racconta il Giro d'Italia in barca a Vela - VIDEO
 
Morano, comune ricilone: Forum sulla raccolta differenziata
 
Scalea, visita della soprintendenza agli affreschi bizantini
 
Orsomarso, disabilità: la caduta delle barriere, ancheiovoglioviaggiare
 
Scalea, marketing: seminario su competitivita e customer loyalty
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.