Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo
Raccolta fondi di AssoScalea a favore della ricostruzione dello stabilimento balneare ITACA

Lun25092017

Ultimo Aggiornamento:06:39:00

Indietro La posta Guardia Piemontese, morte di Carmine Ricco: parla il nonno

Guardia Piemontese, morte di Carmine Ricco: parla il nonno

  • PDF

Carmine,

un bambino allegro, socievole, un bambino forte, estroverso , un bambino capace e intraprendente. Un bambino normale come tutti i bambini di 8 anni. l’orgoglio dei genitori e non solo. Quattro calci al pallone nel cortile, uno scivolone sul pallone, un piede centra è sfonda un rettangolo di vetro di 19x50 cm. di una porta in vetro alluminio. Ripetere intenzionalmente simile manovra non è facile. Un frammento di vetro incide l’arteria femorale del bambino. Una fatalità.

Una fatalità che i vetri della porta del condominio non fossero a norma. Una fatalità lasciare il bambino al suolo ferito e sanguinante per circa 20 minuti invece di portalo in macchina al pronto soccorso.

Una fatalità nascere in una Regione da sempre amministrata in modo delinquenziale sperperando ed elargendo agli amici di merenda i pesanti tributi estorti ai Cittadini con prelievi e tassazioni sovente incostituzionali. Una fatalità vivere in una Regione che svuota gli ospedali dalle già scarse risorse professionali e tecnologiche e li riempie di zavorra elettorale. Una fatalità, nascere in una Regione che pur di continuare ad ingrassare i porci, smantella la rete pubblica del 118 e affida il servizio delle autoambulanze per il pronto soccorso ad associazione, spesso con operatori di dubbia professionalità.

Morire dissanguato a 8 anni in una ambulanza che gioca a rimpiattino con l’elicottero dell’elisoccorso per oltre mezz’ora a 10 km esatti di distanza di una struttura sanitaria colma di persone inutili e di stregoni arroganti. Non è fatalità. E’ omicidio. Oggi è toccato a noi, a Carmine , domani , a chi di Voi toccherà domani ?

Sulla Stampa del 10 luglio è scritto: “ GRATTERI: “In Calabria i dipendenti Pubblici sono come i Mafiosi”. Menomale, finalmente, dopo tutti , anche Un magistrato si è accorto che la cupola della vera mafia sono gli enti pubblici TUTTI nessuno escluso e non solo alcuni dipendenti ma anche tanti, amministratori. Carmine, è un altro martire del sistema politico-massone-mafioso che dall’occupazione Garibaldina-Piemontese costringe il Sud al sottosviluppo economico,culturale, politico.

Carmine RICCO nonno.

Guardia Piemontese, 11 luglio 2016

Scalea, Polizia locale: nuova organizzazione con il delegato Di Lorenzo - VIDEO
 
Praia a mare, riapre l'ospedale: i sindaci illustrano il decreto
 
Scalea, la Bella d'Italia 2016 si racconta in attesa della nuova Miss
 
Diamante, due arresti per concussione all'ufficio invalidità dell'asp
 
Scalea, aumentano i casi di denuncia per estorsione
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.