Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio21112019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, sequestrata un'area di un rimessaggio

Scalea, sequestrata un'area di un rimessaggio

  • PDF

SCALEA – 31 ago. - Nella giornata odierna personale militare dipendente dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Guardia Costiera di Maratea, congiuntamente al personale della Compagnia dei Carabinieri di Scalea e alla Polizia locale di Scalea, ha accertato l’occupazione abusiva sul Demanio marittimo e sul Demanio comunale di un’area adibita a rimessaggio barche in località Torre Talao, Comune di Scalea.

Gli approfondimenti investigativi iniziati la settimana scorsa e che hanno visto la collaborazione del personale Tecnico del Comune di Scalea, hanno evidenziato come il titolare di concessione avesse occupato abusivamente un’area maggiore rispetto a quella autorizzata nel titolo concessorio per circa 683 mq, e pertanto, nello specifico è stato eseguito il sequestro delle strutture (box, bagni, patio, prefabbricati) ricadenti su area pubblica di proprietà del Comune di Scalea, poiché, secondo la Guardia costiera, coordinata dal tenente di Vascello Angelo Labella, realizzate e mantenute in assenza di qualsiasi titolo abilitativo.

Inoltre, adiacente alle opere sottoposte a sequestro, il medesimo concessionario avrebbe occupato abusivamente circa 2.400 mq di area demaniale marittima, anche in questo caso, secondo la Guardia costiera, senza alcun titolo concessorio, esercitando, di fatto, un diritto non legittimo e sottraendo all’uso pubblico un importante tratto di arenile, poggiando sulla zona circa cinquanta unità (per lo più natanti) carrelli portabarche, selle per unità da diporto, ed altro materiale. Alla luce di quanto sopra, il titolare è stato diffidato alla rimozione e allo sgombero di ogni cosa, nel termine massimo di quindici giorni, al fine di ripristinare al pubblico uso l’area interessata. “La vicenda – spiega la Guardia costiera - evidenzia la criticità delle problematiche legate all’utilizzo dei litorali e la necessità che venga mantenuta alta l’attenzione su una forma di inquinamento ambientale che inevitabilmente incide negativamente sull’utilizzo e gestione dell’ambiente marino e costiero.

Il monitoraggio sul corretto uso del demanio marittimo continuerà senza sosta a garanzia della legalità su tutto il litorale di competenza”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.