Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar15102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Praia a Mare, 'Frontiera' prima decisione: dal carcere ai domiciliari

Praia a Mare, 'Frontiera' prima decisione: dal carcere ai domiciliari

  • PDF

PRAIA A MARE – 25 nov. - Operazione “Frontiera” c'è la prima decisione di affievolimento della misura per uno degli indagati. Si tratta di Pierpaolo Bilotta, 41 anni, di Praia a Mare. Il Tribunale del riesame su espressa istanza dell'avvocato Giuseppe Bello del Foro di Paola ha rivalutato il quadro cautelare ed ha deciso per la misura degli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dal Tribunale del riesame in sede di Appello cautelare, presidente Giuseppe Valea. La prima richiesta, presentata al Gip Gioia era stata rigettata. Ora il Tribunale del Riesame ha accolto la tesi dell'avvocato Bello ed ha rimandato a casa il giovane.

Come è noto, l'operazione “Frontiera” condotta dai carabinieri della Compagnia di Scalea, sotto il controllo della Direzione distrettuale antimafia ha svelato una serie di retroscena sul traffico di sostanze stupefacenti, sulle intimidazioni, sul controllo nell'area tirrenica della famiglia Muto di Cetraro. Pierpaolo Bilotta è uno dei 68 indagati, finiti nella rete tesa dalle Forze dell'ordine e deve rispondere di vari capi di imputazione legati in gran parte all'attività di spaccio nell'area di Praia a Mare. Al capo 45 viene contestato per esempio, lo spaccio di sostanze stupefacenti: “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso – si legge agli atti - cedeva, in tempi diversi, a P.P., un quantitatvio imprecisato di sostanza stupefacente del tipo cocaina, che quest’ultimo acquistava per consumo personale”, fatti rilevati nei giorni 22 marzo 2015, 11 e 13 aprile 2015. Così al capo 46, per una cessione di cocaina nei giorni 26 marzo 2015, 23 maggio 2015, 10, 17 e 27 giugno 2015. Stessa situazione al capo 47, dove la cocaina viene ceduta ad altro consumatore il 13 giugno del 2015.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.