Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mar18062019

Ultimo Aggiornamento:01:11:38

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Praia a Mare, operazione Isola di Dino, inammissibili 5 ricorsi

Praia a Mare, operazione Isola di Dino, inammissibili 5 ricorsi

  • PDF

PRAIA A MARE – 29 mar. - Una delle numerose operazioni antidroga che si sono svolte sul Tirreno cosentino. Denominata “Isola di Dino” dai carabinieri della Compagnia di Scalea che hanno svolto le indagini culminate con l'attività dell'ottobre 2011. I primi servizi d’osservazione che hanno poi portato all’operazione antidroga “Isola Dino”, sono iniziate proprio di fronte alla famosa isola di Praia a Mare nell’estate del 2008. In tutto 35 le ordinanza di custodia cautelare: 21 in carcere e 14 ai domiciliari, tra cui quattro donne. Nel tempo, ogni indagato ha fatto la scelta, insieme ai rispettivi legali, del rito più “conveniente”.

Nei giorni scorsi, la Corte di Cassazione si è espressa sul ricorso presentato da Federico Irollo, 41 anni, Giuseppe Caso, 39 anni, Fabio Caso, 30 anni, Antonio Busiello, 34 anni, tutti di Napoli e Stefano Verzoletto Stefano, 54 anni di Praia a Mare. I cinque imputati contestavano la sentenza del 5 ottobre 2015 della Corte di Appello di Catanzaro. Quest'ultima ha dichiarato inammissibili i ricorsi e ha condannato i ricorrenti al pagamento delle spese processuali e ciascuno al versamento della somma di 1500 euro in favore della cassa delle ammende. In riforma della sentenza emessa il 18 luglio 2013, all'esito del giudizio abbreviato dal Gup del Tribunale di Paola, appellata dai cinque imputati, la Corte di Appello di Catanzaro aveva assolto Giuseppe Caso dai reati individuati al primo capo d'accusa per cessioni di imprecisate quantità di cocaina ed ha rideterminato la pena in 4 anni e 4 mesi di reclusione e 16 mila euro di multa.

Stessa situazione per Fabio Caso per il quale ha rideterminato la pena in 6 mesi di reclusione e 1.200 euro di multa con i doppi benefici; ha rideterminato la pena inflitta a Busiello, previo riconoscimento delle attenuanti generiche, in 3 anni e 5 mesi di reclusione e 24 mila euro di multa e, previo riconoscimento delle attenuanti generiche, ha rideterminato la pena per Verzoletto in 3 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione, 18 mila euro di multa, confermando la sentenza per Irollo. L'affermazione di responsabilità degli imputati, ricorda la Cassazione, per numerosi episodi di cessione di cocaina, concentrati nell'estate del 2008, è stata fondata sulle risultanze delle intercettazioni telefoniche, attestanti l'esistenza di un traffico illecito di cocaina. Avverso la sentenza hanno proposto ricorso i difensori degli imputati e la Cassazione ha dichiarato inammissibili le richieste.

Come è noto, nel corso di una prima parte dell’operazione, furono arrestate 14 persone, tra le quali un latitante campano legato al clan Mazzarella di Napoli e vennero sequestrati due kg di sostante stupefacenti. L’approvvigionamento della droga, secondo gli investigatori, avveniva nell’hinterland napoletano per poi arrivare nel mercato di Praia a Mare e Scalea, rinomate zone turistiche dell'alto Tirreno cosentino. Ventimila le dosi di sostanza stupefacente sequestrate nei due anni di indagini.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, in 400 per la seconda edizione della Granfondo Terùn
 
Castrovillari, cambiamenti climatici e sviluppo rurale: concluso il workshop
 
Cosenza, primo tourist-docu-reality del Sud Italia: al via "Calabria Avventura"
 
Scalea: accolta al comune l'artista Anna Maria Maiolino
 
A Scalea, da tutto il mondo per Eventopeople
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.