Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun27012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Maratea, esercitazione al porto con Guardia costiera, pompieri, 118 e carabinieri

Maratea, esercitazione al porto con Guardia costiera, pompieri, 118 e carabinieri

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

MARATEA – 7 giu. - La Guardia costiera di Maratea che ha giurisdizione lungo la costa calabrese fino a Diamante ha tenuto ieri mattina, nel porto di Maratea, all’altezza della banchina del molo nord, un’esercitazione complessa, durante la quale è stato simulato un incendio a bordo di due natanti da diporto ormeggiati in banchina. L’esercitazione, pianificata e coordinata dall’Ufficio circondariale marittimo, ha visto impegnati, oltre al personale della Guardia Costiera (pattuglie a terra e la motovedetta a mare), anche tre mezzi dei Vigili del Fuoco di Lauria (di cui un gommone), una pattuglia dei carabinieri, una pattuglia della polizia municipale di Maratea, il servizio Protezione civile del Comune, un’autombulanza della Croce Rossa Italiana e un’autoambulanza del 118.

L’operazione si è svolta secondo le direttive contenute nel vigente piano antincendio portuale, importante strumento di difesa in caso di emergenze. L’esercitazione rappresenta un momento di confronto importante per un porto, e l’occasione è stata utile per testare i tempi di reazione e le modalità di intervento dei vari Enti coinvolti. E’ stato simulato l’incendio a bordo di un natante ormeggiato presso la banchina molo nord, ed una volta chiamato il proprietario dell’unità si è ordinato allo stesso di condurre il mezzo nautico al centro del bacino portuale. Intervenivano sull’unità in parola la Motovedetta CP 533 e il gommone VFBP520, che oltre ad estinguere l’incendio provvedevano al recupero del conduttore nel frattempo caduto a mare.

Nel frattempo è stato simulato un incendio anche su un’altra unità ormeggiata presso il Molo Nord. In banchina venivano sono stati i mezzi di soccorso che provvedevano a estinguere l’incendio tramite autobotte ed utilizzando il sistema fisso antincendio del porto. I feriti sono stati consegnati all’ambulanza del 118 e della Croce Rossa Italiana per le prime cure del caso. Nel corso dell’esercitazione ogni attività in porto è stata sospesa, compresa l’entrata e l’uscita dei natanti. Numerosi i fruitori del porto che si sono soffermati ad assistere all’evento, tra cui anche una classe dell’Istituto tecnico Nautico di Maratea.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.