Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven17012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Diamante, intimidazione alla Misericordia: squarciati gli pneumatici

Diamante, intimidazione alla Misericordia: squarciati gli pneumatici

  • PDF

DIAMANTE – 28 set. - Atto intimidatorio alla Misericordia di Diamante. Prese di mira le ambulanze dell'associazione. Nella notte, denunciano dalla stessa Misericordia, tra martedì e mercoledì, ignoti hanno tagliato gli pneumatici delle ambulanze in sosta nel piazzale antistante la stazione ferroviaria in una zona centrale della cittadina, ben illuminata e frequentata anche per la presenza, nell'area, di un panificio e di un bar. L'avvocato Domenico Oliva, responsabile della Misericordia commenta l'accaduto e fa una sua lettura dei fatti, anche in relazione ad una scarsa simpatia verso l'associazione da parte di alcuni settori della sanità.

«L'episodio di intimidazione messo in atto nei confronti della Misericordia – si legge nella nota inviata da Oliva - è gravissimo e denota lo stato di degrado in cui il paese sta iniziando a sprofondare. In relazione alla nostra attività è stato richiesto in modo reiterato, poco tempo addietro, un incontro con il Prefetto che non ha inteso nemmeno rispondere; il sindaco e l'amministrazione comunale dovrebbero prendere atto di tale episodio che interessa non l'associazione, ma il paese intero e la sua popolazione. Il festival del peperoncino è passato e comunque dura cinque giorni, mentre i cittadini vivono tutto l'anno ed è doveroso occuparsi della sicurezza del paese da parte dell'ente, perché Diamante non è solo il peperoncino, ma è anche la sua popolazione e la sicurezza della comunità.

Atti intimidatori ed avvertimenti ad una realtà associativa che svolge servizio ambulanza – si legge ancora nella nota - sono vergognosi per chi li compie e ancor più per chi li tollera, li permette e li alimenta. Credo che il nostro paese meriti molto di più, meriti servizi efficienti, sicurezza e controllo del territorio, un turismo che si protragga per sei mesi e che dia ricchezza e benessere ai cittadini. Sono certo che l'amministrazione comunale resterà impassibile anche in questa grave circostanza”. Non è dato sapere il motivo del'atto intimidatorio, ma la realtà è che alcuni mezzi di soccorso adesso sono fermi e, soprattutto, sono stati obiettivo di una mano criminale che li ha danneggiati. Insieme ad altri elementi, per l'avvocato Oliva si tratta di una vera e propria “Intimidazione in stile mafioso come un chiaro avvertimento. Tutti elementi questi che sembrerebbero mirare alla totale scomparsa dell'associazione dal territorio”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.