Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mar23102018

Ultimo Aggiornamento:06:20:35

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, armi: assolti i carabinieri Castrenze e Rutigliano

Scalea, armi: assolti i carabinieri Castrenze e Rutigliano

  • PDF

SCALEA – 10 gen. - Assolti con la formula più ampia: “Perché il fatto non sussiste”. Si è concluso positivamente il processo in I grado che vedeva imputati due sottufficiali dell'Arma dei carabinieri in servizio, all'epoca dei fatti, alla Stazione di Scalea e dipendenti dalla locale Compagnia. Si Tratta del luogotenente Ilario Castrenze, 64 anni, e di Lorenzo Rutigliano, 41 anni. Ieri il Tribunale di Paola, in composizione collegiale, presidente Alfredo Cosenza, a latere Antonella Paone e Vincenzo D'Arco, ha pronunciato la sentenza assolvendo i due dai reati a loro rispettivamente ascritti con la formula più ampia. Disposta la restituzione all'avente diritto delle armi sequestrate.

Il Tribunale, come da prassi, ha indicato nei prossimi novanta giorni il termine per il deposito dei motivi della decisione. E come si può comprendere l'argomento era delicato anche perché riguardava due persone appartenenti all'Arma. L'ex comandante della Stazione dei carabinieri di Scalea, il luogotenente Ilario Castrenze, assistito dall'avvocato di fiducia Giorgio Cozzolino, doveva rispondere di possesso illegale di armi e di abuso d'ufficio. Lorenzo Rutigliano, difeso dall'avvocato di fiducia Sabrina Mannarino, era accusato di falso ideologico, per “aver manomesso la rubrica” dove vengono registrate le armi. Il pubblico ministero Cerchiara, alla precedente udienza aveva concluso chiedendo la reclusione a tre anni e sei mesi per il luogotenente in pensione, Ilario Castrenze, e tre anni per il carabiniere Rutigliano. L'avvocato Giorgio Cozzolino, al momento, ha preferito non commentare la sentenza favorevole al suo assistito preferendo, probabilmente, attendere il deposito delle motivazioni. Soddisfazione è stata espressa dall'avvocato Sabrina Mannarino che al termine dell'udienza durata diverse ore ha affermato: «Esprimo grande soddisfazione per l'esito del processo.

Il Tribunale di Paola ha fatto chiarezza su una vicenda che ha avuto inizio nel mese di aprile del 2013 con l'arresto del Luogotenente Ilario Castrenze e con l'iscrizione nel registro degli indagati dell'Appuntato scelto Lorenzo Rutigliano. Inutile sottolineare - ha commentato Mannarino - che il coinvolgimento nel processo dei due militari dell'Arma ha avuto dei riflessi negativi sia in riferimento all'aspetto professionale che personale, che nessuno potrà, purtroppo, per ora ristorare. L'assoluzione contribuisce a ridare dignità ai due servitori dello Stato che con abnegazione e senso del dovere, nonostante tutto, hanno continuato a servire la collettività credendo con costanza nella Giustizia». In effetti la notizia dell'arresto del luogotenente aveva fatto scalpore nella comunità del territorio della Compagnia di Scalea, dove Castrenze è molto conosciuto. C'è da aggiungere che i fatti sono accaduti anche in un periodo particolare per la cittadina tirrenica che nel mese di luglio è stata travolta dall'operazione dei carabinieri denominata “Plinius”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, presentazione XXV edizione gare nazionali Croce Rossa
 
Scalea, consiglio comunale 29 settembre 2018
 
Scalea, conferenza stampa del consigliere Di Lorenzo
 
A Scalea si allena Manfredi, campione di discesa in apnea 2015
 
Scalea, concluso l'evento 'Notte in note' 2018 - VIDEO
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.