Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun19112018

Ultimo Aggiornamento:04:37:46

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Cetraro, trent'anni di carcere a Di Profio per l'omicidio Giordanelli

Cetraro, trent'anni di carcere a Di Profio per l'omicidio Giordanelli

  • PDF

CETRARO – 9 feb. – Omicidio Giordanelli: era già nell'aria; la Corte d’Assise di Cosenza, ha condannato Paolo Di Profio a trent'anni di reclusione. La Corte ha quindi accolto la richiesta del Pubblico ministero Cerchiara ha condannato Di Profio anche al risarcimento delle parti civili. Per il collegio giudicante presieduto da Giovanni Garofalo, a latere Francesca De Vuono, l'infermiere cetrarese è responsabile dell'atroce omicidio. L'avvocato dell'ex infermiere, Sabrina Mannarino, ha commentato la sentenza, in un certo senso quasi scontata: «Difesa impegnativa – ha detto l'avvocato Mannarino - e di non facile risoluzione stante la confessione del reo Paolo Di Profio. Rispettiamo la condanna della Corte e attendiamo il deposito della motivazione».

A Di Profio, la Corte ha riconosciuto lo sconto di pena per la concessione del rito abbreviato. Nel dispositivo è stata prevista anche la sospensione dell’esercizio della responsabilità genitoriale per l’intera durata della pena. L'omicidio della dottoressa Annalisa Giordanelli nasce da un matrimonio finito male fra l'infermiere e la sorella della vittima. L'infermiere non aveva accettato di troncare il matrimonio ed aveva attribuito le colpe della separazione alla cognata a tal punto da provare tanto odio da arrivare au efferato omicidio. I fatti risalgono al mese di gennaio del 2016. quando la dottoressa si trovava nel centro storico a fare jogging. A quel punto Di Profio l'avrebbe avvicinata e poi aggredita con un piede di porco subito ritrovato dalle rapide indagini dei carabinieri della compagnia di Paola. La dottoressa era deceduta all'istante. L'infermiere venne subito sospettato e poi messo con le spalle al muro: nell'auto vennero trovate tracce ematiche, stessa situazione nel lavandino dell'abitazione dove probabilmente aveva lavato gli abiti ancora stesi.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

LA CONFERENZA STAMPA DEL PROCURATORE

IL SERVIZIO SUL FATTO DI CRONACA

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Cosenza, 'Scacco al cavallo' furti d'auto e ricettazione: 18 misure cautelari
 
Catanzaro, sanità, politica e 'ndrangheta: le intercettazioni di 'Quinta bolgia'
 
Vibo Valentia, scoperto un falso cieco: denunciati anche due medici
 
San Luca, traffico di droga arrestato il latitante Callipari
 
Fuscaldo, operazione 'Merlino': 14 arresti. In manette il sindaco
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.