Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Sab21042018

Ultimo Aggiornamento:06:43:36

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Praia a Mare, tortorese arrestato dai carabinieri per stalking

Praia a Mare, tortorese arrestato dai carabinieri per stalking

  • PDF

PRAIA A MARE – 14 apr. - E' una di quelle storie coniugali che hanno una conclusione complicata. Di quelle che, spesso, degenerano provocando anche timori. In manette è finito un uomo di quarant'anni, di Tortora, P.L., accusato di stalking, di ripetute azioni nei confronti della sua ex moglie. Quest'ultima, conclusa, la storia ha cercato di allontanarsi. Forse ha anche provato a rifarsi una vita. Ma l'altra parte sembra non aver acettato di buon grado tale decisione. Un pensiero ricorrente. Tant'è che si è giunti ad una progressione di episodi di violenza come riferiscono i carabinieri coordinati dal tenente Daniele Nardone, comandante della Compagnia di Scalea.

La vicenda, seguita già da diversi giorni dai carabinieri della Stazione di Praia a Mare. La coppia stava per separarsi legalmente. Già da qualche tempo, però, non vivevano più insieme. Lui, però, non avrebbe mai accettato questa situazione. Messaggi. Commenti sulle pagine social. P.L. Avrebbe voluto continuare la relazione coniugale, ma neanche si sarebbe mai rassegnato alla decisione della donna di porre fine a quella che ormai, probabilmente, non rappresentava più una storia d'amore. Il quarantenne, da quanto si è appreso, avrebbe iniziato a pedinare e molestare continuamente la sua ex moglie. Come spesso accade in questi casi, c'è sempre la molla che fa scattare la paura che si vada troppo oltre le parole.

Ed infatti è accaduto, a fine marzo, l'episodio che ha generato la denuncia ai carabinieri della Stazione di Praia a Mare. L'uomo, in un momento di forte gelosia, ha puntato contro l'ex moglie una pistola giocattolo, priva del tappo rosso, minacciandola di morte se non avesse interrotto immediatamente una presunta relazione amorosa con un altro uomo. Costringendo con quella minaccia a ritornare sotto lo stesso tetto coniugale. L’uomo, incensurato, dopo le indagini svolte dai carabinieri è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie. Una misura che, purtroppo, non sempre dà buoni risultati. Infatti, neanche la misura prevista dal tribunale è bastata a fermare quella che viene definita: “l’esponenziale progressione degli episodi di violenza, con continue reiterazioni dei comportamenti persecutori che interferivano pesantemente ed in maniera quasi sistematica nella vita della moglie”. Gli ultimi episodi, sono ancora più violenti, diretti e minatori. Sputi in faccia, reiterate minacce di morte, richiesta di spiegazioni sugli spostamenti, epiteti volgari rivolti alla donna, indifesa, oltre che messaggi inviati tramite whatsapp dello stesso tenore offensivo. La donna, sempre più impaurita, ha chiesto ed ha ottenuto, ancora una volta, aiuto ai carabinieri della Stazione di Praia a Mare. Il quarantenne, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Paola.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Presentati al “Gagliardi” di Vibo Valentia i dati conclusivi del Polo tecnico-professionale Elaia
 
Gioia Tauro, arrestato il latitante Vincenzo Di Marte, ricercato dal 2015
 
San Nicola Arcella, fiamme in località Vannefora
 
Reggo Calabria, operazione Monopoli: quattro arresti
 
San Lucido, un capodoglio si arena sul litorale - VIDEO
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.