Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer08042020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Acquappesa, occupano una casa popolare e aggrediscono i militari

Acquappesa, occupano una casa popolare e aggrediscono i militari

  • PDF

ACQUAPPESA – 20 mag. - I Carabinieri della Compagnia di Paola, coordinati dal capitano Giordano Tognoni, sono intervenuti insieme ai militari della Stazione di Guardia Piemontese Marina, per l’occupazione abusiva di un’unità abitativa Aterp nel Comune di Acquappesa. Al termine dell'attività hanno arrestato una 53enne del posto, nota alle forze dell’ordine. I reati contestati sono quelli di violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale; invasione di edifici.

I controlli effettuati, su direttiva del comandante provinciale dei carabinieri, Ten. Col. Piero Sutera, con il coordinamento della Procura della Repubblica, diretta da Pierpaolo Bruni, riguardano la verifica della sussistenza dei requisiti per la legittima occupazione di immobili di edilizia popolare. I militari della Stazione di Guardia Piemontese Marina hanno notato che, all’interno di un’unità abitativa Aterp, della località Nuovo Villaggio Intavolata, erano in corso dei lavori di ristrutturazione. I primi accertamenti condotti nell’immediatezza hanno consentito di evidenziare che l’appartamento in questione, ormai già interessato da lavori interni in muratura e di abbattimento di alcune pareti non portanti, avrebbe dovuto essere attualmente libero.

Da qui i militari hanno iniziato una serie di appostamenti, durati alcuni giorni, finalizzati ad accertare l’identità dei soggetti che materialmente avevano occupato senza titolo l’immobile, iniziando i lavori di ristrutturazione in assenza di qualsiasi autorizzazione. Quando sono riprese le attività nell’appartamento è scattato l’intervento. I militari sono riusciti, inizialmente, a far desistere le 2 persone impegnate nei lavori, facendole allontanare dopo aver liberato l’alloggio. Poco dopo, tuttavia, sono arrivati sul posto i parenti degli improvvisati muratori. Dopo una serie di spintonamenti, a cui i militari si frapponevano cercando di non esasperare ulteriormente una situazione di per sé già delicatissima, l’appartamento è stato nuovamente occupato. E’ durante le operazioni di identificazione di tutti i presenti che una donna, rifiutando di fornire le proprie generalità, avrebbe tentato di allontanarsi dall’immobile, sferrando contestualmente un pugno in pieno petto ad uno dei Carabinieri presenti e spintonandolo ripetutamente al fine di garantirsi la fuga. La donna, poi identificata in una 53enne del posto, nota alle forze dell’ordine, è stata arrestata per i reati di violenza, minaccia e resistenza a Pubblico ufficiale; invasione di edifici. L’arrestata, terminate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, coordinata daPierpaolo Bruni, è stata tradotta presso la propria abitazione, in attesa della direttissima. L’arresto è stato convalidato e per la 53enne è stato disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Il militare, visitato presso il Pronto soccorso dell’Ospedale di Cetraro ha riportato una prognosi di 7 giorni.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.