Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer16102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, iniziato il processo dell'operazione Card

Scalea, iniziato il processo dell'operazione Card

  • PDF

SCALEA – 19 gen. - L'operazione dei carabinieri della Compagnia di Scalea, denominata Card, entra nelle aule giudiziarie per la seconda volta. Dodici dei ventinove indagati hanno patteggiato la pena nel maggio del 2007. L'operazione Card era stata portata a termine dai carabinieri nel gennaio del 2007 ed era mirata a bloccare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti.

L'udienza di ieri aveva come fine quello relativo alla decisione del rinvio a giudizio sui restanti indagati. Il Giudice Carmine De Rose dovrebbe decidere il prossimo 15 febbraio. Il pubblico ministero Camodeca ha invece chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati, tranne che per uno di Belvedere Marittimo. Gli avvocati di fiducia degli indagati sono Armando Sabato, Nicola Guerrera, Giuseppe Bruno, Ugo Vetere, Norina Scorza e Giorgio Cozzolino. Come è noto l’operazione Card era principalmente basata su intercettazioni ambientali e telefoniche e su numerosi pedinamenti che erano giunti fino all'ormai noto ‘’supermarket’’ della droga delle Vele di Scampia a Secondigliano, in provincia di Napoli.

Una serie di situazioni praticamente riviste più volte anche in recenti operazioni dei carabinieri della Compagnia di Scalea con lo stesso obiettivo, quello di bloccare il flusso delle sostanze stupefacenti nel territorio dell'alto Tirreno cosentino. L’operazione Card del 17 gennaio di cinque anni fa è stata denominata in questo modo dai carabinieri in quanto gli indagati, per lo scambio delle sostanze stupefacenti, facevano riferimento alle ricariche telefoniche e quindi alle “card”. Nell'ambito dell'indagine, i militari, in più di una occasione, avevano messo insieme le registrazioni telefoniche e ambientali con successive riprese effettuate con le telecamere e scatti fotografici che servivano a dimostrare l'avvenuta cessione. L'inchiesta si compone di quattrocento pagine dove vengono presi in esame i vari casi relati a reati riferiti alla illecita detenzione e allo spaccio su larga scala di vari tipi di sostanza stupefacente: quella leggera come l’hashish e pesante come la cocaina, eroina ed anche pasticche di subutex.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.