Miocomune.it

La tua informazione locale

Sab25012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, arrestato due volte: per furto ed evasione

Scalea, arrestato due volte: per furto ed evasione

  • PDF

SCALEA – 24 lug. - Rocambolesco inseguimento per un giovane fermato nel pomeriggio e poi arrestato in serata quando aveva raggiunto la zona della marina di Scalea per recuperare parte della refurtiva. Alle attività hanno partecipato due agenti di Polizia, in attività a Paola, e un carabiniere, tutti liberi dal servizio. Il secondo arresto è avvenuto proprio perché uno degli agenti della polizia stradale di Paola, che risiede a Scalea, era informato del fermo avvenuto in mattinata. Ha seguito e arrestato l'indagato che, su disposizione del pubblico ministero di turno, è stato associato al carcere di Paola.

Ripercorrendo la giornata dell'indagato, si è appreso che all'ora di pranzo, il giovane le cui iniziali sono A.R.G., era stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di furto aggravato. Aveva rubato alcuni piccoli oggetti di valore e un computer. Dopo le formalità di rito, all'incirca verso le ore 19.45 era stato accompagnato dai carabinieri della locale Compagnia nell'abitazione di Scalea, per come disposto dal Giudice, agli arresti domiciliari. Neanche il tempo di entrare a casa, l'indagato era subito fuori, nei pressi dello stabilimento balneare dove aveva fatto il furto, fra l'altro, percorrendo la strada dove era stato arrestato precedentemente.

E' stato in questa occasione che il poliziotto, libero dal servizio, ma a conoscenza dell'arresto, ha riconosciuto l'indagato e, dopo aver contattato i carabinieri della Compagnia di Scalea lo ha cominciato a seguire. I militari, infatti avevano appena riferito al poliziotto che il giovane si sarebbe dovuto trovare nella propria abitazione agli arresti domiciliari. Così è iniziato l'inseguimento. Il poliziotto è stato affiancato da un carabiniere, libero dal servizio. Giunto nel frattempo sul posto. Il giovane è stato nuovamente fermato, in via Michele Bianchi, mentre cercava di rientrare nell'abitazione. All'indagato, a quel punto è stato contestato anche il reato di evasione. Nelle mani, il giovane aveva una busta contenente diverse monete, probabile provento del furto avvenuto precedentemente. Il successivo sopralluogo ha permesso di rinvenire un barattolo contenente altre monete. La giornata dell'indagato si è conclusa nel carcere di Paola dove è stato trasportato in seguito alla decisione del giudice del Tribunale di Paola.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.