Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mer24072019

Ultimo Aggiornamento:10:47:53

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Praia a Mare, 'Piazza pulita': primi interrogatori di garanzia

Praia a Mare, 'Piazza pulita': primi interrogatori di garanzia

  • PDF

PRAIA A MARE – 26 lug. - Si è svolto nella mattinata di ieri l'interrogatorio di garanzia di alcuni degli indagati nell'operazione denominata “Piazza pulita” che ha interessato le “piazze di spaccio”, principalmente quelle di Praia a Mare e Tortora. Massimiliano Ignoto, 46 anni, di Tortora, assistito dall'avvocato Nicola De Lio, e Vincenzo Vitolo 45 anni di Praia a Mare, difeso dall'avvocato di fiducia Giuseppe Bello, sono stati sentiti dal giudice nel carcere di Paola. 

Entrambi hanno rigettato le accuse contestate e successivamente si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Gli avvocati hanno chiesto la remissione in libertà. Gli episodi dell'operazione “Piazza pulita” sono contenuti in circa duecento pagine raccolte dagli investigatori tramite intercettazioni telefoniche e ambientali che focalizzerebbero situazioni che per tre indagati hanno richiesto la custodia cautelare in carcere.

C’è da aggiungere che proprio nella giornata di ieri si è appreso che il terzo indagato, per il quale è stato emesso l'ordine di custodia cautelare in carcere, si trova all'estero. Come accade in questi casi, non appena rientrerà, verrà raggiunto dall'ordine di custodia cautelare in carcere emesso dall'autorità giudiziaria. In caso contrario verrà dichiarato irreperibile e, successivamente, trascorsi altri giorni, latitante. Per Gaetano Limongi, 26 anni, di Tortora, l'interrogatorio si è svolto nella sede della Procura di Paola. Come è noto, Limongi, assistito dall'avvocato di fiducia, Domenico Droghini, è stato raggiunto dalla misura degli arresti domiciliari. Anch'egli si è avvalso della facoltà di non rispondere ed il legale di fiducia ha richiesto la revoca della misura cautelare.

L'operazione Piazza Pulita, portata a termine dai carabinieri della stazione di Praia a Mare, con il coordinamento della Compagnia di Scalea e della procura di Paola, diretta dal procuratore Pierpaolo Bruni, aveva l'obiettivo di “liberare” le piazze dello spaccio della droga che, secondo l'accusa, già nell'estate scorsa, erano gestite autonomamente da alcune delle persone indagate. L'operazione “Frontiera”, secondo l'accusa, infatti, avrebbe visto coinvolti i vertici e quindi avrebbe creato un vuoto nell'attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente nei territorio di Praia a Mare e Tortora.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea si prepara a festeggiare la sua Patrona - VIDEO -
 
A Grisolia il workshop sul 'diritto' nel settore agricolo
 
Scalea, solenne incoronazione e intronizzazione della Madonna
 
Scalea in piazza 2019, anteprima: le interviste- VIDEO
 
Scalea, firmata la convenzione fra comune e "Mare pulito”
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.