Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun19082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Diamante, in libertà l'uomo arrestato per maltrattamenti

Diamante, in libertà l'uomo arrestato per maltrattamenti

  • PDF

DIAMANTE – 19 dic. - Nel pomeriggio di oggi, il Tribunale del Riesame di Catanzaro, Presidente Valea, in accoglimento delle richieste dell’avvocato Francesco Liserre, ha disposto la scarcerazione del diamantese, G.P., arrestato dai carabinieri della Stazione di Santa Maria del Cedro il 6 dicembre scorso, per maltrattamenti e lesioni aggravate ai danni della sua convivente.

L’uomo, si sarebbe reso protagonista di una continua serie di episodi di violenza a danno della sua compagna con la quale abitava in un appartamento in Grisolia. In più di un’occasione, l’indagato, secondo la ricostruzione dei carabinieri coordinati dal Pm titolare delle indagini, De Franchis, per futili motivi e in stato di ubriachezza, avrebbe usato violenza nei confronti della donna, anche con l’uso di un coltello, sottoponendola ad un regime di vita umiliante e vessatorio. La persona offesa, anche per il timore di probabili ritorsioni, ha evitato di denunciare i fatti all’autorità giudiziaria, subendo le angherie dell’uomo e vivendo in uno stato di terrore e sofferenza. In particolare, nella tarda serata di giovedì scorso, in seguito all’ennesimo litigio, il diamantese picchiava selvaggiamente l’indifesa donna che allertava un proprio familiare e i carabinieri. L’indagato, in preda ad un’incontenibile violenza, minacciava con un coltello il congiunto della vittima e, il tempestivo intervento dei militari, riusciva a scongiurare la tragedia. Per questi fatti, l’uomo veniva tradotto in carcere e il suo arresto veniva convalidato dal Gip di Paola, Mesiti. L’avvocato Liserre, aveva già presentato, al Gip, una richiesta di sostituzione della misura cautelate carceraria con gli arresti domiciliari; richiesta, tuttavia, rigettata dal Giudice, con il parere sfavorevole del Pm, sul presupposto della pericolosità dell’uomo e sulla possibilità di reiterazione dei fatti nonostante la custodia domestica. Il Tribunale del Riesame, però, di diverso avviso e in accoglimento delle tesi sostenute dall’avvocato Liserre, ha scarcerato l’indagato disponendolo agli arresti domiciliari.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.