Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun21012019

Ultimo Aggiornamento:01:35:36

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, per la morte di Medina Peña, disposti altri accertamenti

Scalea, per la morte di Medina Peña, disposti altri accertamenti

  • PDF

SCALEA – 8 gen. - Si è concluso l'esame autoptico sul corpo di Medina Peña, la giovane dominicana deceduta nella notte di domenica 23 dicembre dopo un volo dal quarto piano del palazzo dove abitava nel parco Juliano di Scalea. I consulenti della procura della Repubblica di Paola adesso hanno trenta giorni di tempo per depositare la relazione. Ma nel frattempo, sono stati disposti anche ulteriori accertamenti tecnici, biologici e dattiloscopici al Ris dei carabinieri di Messina.

L'esame autoptico, come è noto, è stato svolto da Berardo Cavalcanti, medico legale per conto della Procura della Repubblica di Paola, Vannio Vercillo, anatomopatologo. L'avvocato difensore dell'indagato, Giorgio Cozzolino, ha nominato quale consulente la dottoressa Elisa De Luca. Gli accertamenti tecnici biologici e dattiloscopici al Ris dei carabinieri, invece, mirano a fare chiarezza su vari elementi. Fra gli altri: alcune piccole tracce ematiche che sarebbero state rinvenute nell'appartamento, ed anche quelle trovate sulla tastiera del citofono del palazzo. Elementi che servono anche a chiarire la dinamica dei fatti e a confermare l'una o l'altra versione fornita dall'indagato Angel Manuel Garcia. Il giovane 26enne, assistito dall'avvocato Giorgio Cozzolino, si trova tuttora nel carcere di Paola.

Ad inchiodarlo, al momento, ci sarebbero diverse discordanze nel racconto dei fatti. Perché Angel Manuel Garcia, nella notte del 23 dicembre era certamente in quell'appartamento. Dopo il fatto di sangue, però, non si è presentato dai carabinieri. Secondo la sua spiegazione, perchè, avendo dei precedenti con la giustizia, ci sarebbe stato il timore di venire incolpato direttamente di un delitto. Ma, ovviamente, le domande degli investigatori sono tante. Come mai Garcia non ha chiesto immediatamente l'intervento dei soccorsi, se è vero che avrebbe cercato di salvare la sua convivente. Perchè ha atteso diverso tempo prima di essere rintracciato dai carabinieri.

E ancora: cosa è accaduto quella notte? Fra Garcia e Medina Peña c'era stata già una discussione nel locale dove si svolgeva la festa di compleanno del padre di Manuel Garcia. Cosa è accaduto all'interno della mansarda al quarto piano del palazzo al parco Juliano. L'appartamento è stato trovato a soqquadro. Manuel Garcia avrebbe riferito di essersi recato a casa per preparare i bagagli e lasciare l'abitazione. Il dominicano riferisce di aver cercato di trattenere la donna che era già dall'altra parte dell'inferriata. 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Corigliano Rossano, omicidio Barbieri: fermate due persone. Il Video
 
Scalea, omicidio di Natale: fermato il compagno di Medina Pena
 
Crotone, terremoto in Sicilia: vigili del fuoco in partenza per Catania
 
Lsu Lpu: l'intervento al Senato dell'on. Magorno (Pd) - VIDEO
 
Lande desolate: le intercettazioni
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.