Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Gio18042019

Ultimo Aggiornamento:07:21:04

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Verbicaro, microdiscariche nelle scarpate della provinciale

Verbicaro, microdiscariche nelle scarpate della provinciale

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 4
  • Succ.

VERBICARO – 8 feb. - E' una “pratica” diffusa, almeno per una certa categoria di cittadini, quella di liberarsi dei rifiuti scomodi fermando l'auto a bordo strada e lanciandoli nelle scarpate. I punti, prescelti, dopo la prima volta, purtroppo diventano vere e proprie microdiscariche.

Il materiale finisce spesso lungo il corso di canali e torrenti ed il ciclo di rifiuti, nella gran parte dei casi termina in mare, con le conseguenze che tutti conosciamo. Lungo la scarpata della strada provinciale, nel comune di Verbicaro, è stata segnalata all'associazione Italia nostra, una consistente discarica di rifiuti di vario genere, disseminati da tempo. “Un ricettacolo di immondizia maleodorante” così viene definito dai volontari ambientalisti. Italia Nostra ha rappresentato alle autorità competenti: comune, Arpacal, carabinieri forestali, Asp di Cosenza, tutta la propria preoccupazione, ed ha chiesto, innanzitutto, che venga effettuato un immediato sopralluogo, per verificare la natura dei materiali in discarica e quindi che venga avviata la bonifica del sito nel più breve tempo possibile anche al fine di evitare eventuali, ulteriori danni all’ambiente.

Si tratta, fanno sapere, di “innumerevoli tipologie di rifiuti che si sono accumulati ed ammassati nel tempo e tappezzano il fondo ed il pendio, nascoste anche dalla vegetazione del bosco. A rendere più grave la situazione concorre il fatto che nei rifiuti si riversano le acque provenienti dai versanti e quelle provenienti dai ruscellamenti laterali della strada provinciale, raccolte in una tubazione di scolo. Tali acque imbevute dei rifiuti presenti di cui non si conosce la natura e la pericolosità vengono convogliate nel torrente Marino che confluisce nel Fiume Lao che, come noto, costituisce area di interesse comunitario, ora anche Zona speciale di conservazione. Questo territorio a vocazione turistica non può tollerare che dai fiumi, giungano a mare acque inquinate”. Italia nostra ritiene che possano essere presenti anche materiali altamente inquinanti e pericolosi.

Scrive infatti: “Si fa inoltre osservare che tra i rifiuti potrebbero esserci dei tubi di eternit e che la vegetazione all’interno dell’area della discarica, alberi e macchia, ad un primo impatto visivo, sembra sofferente e per lo più rinsecchita, rispetto a quella circostante, rigogliosa e folta. E’ altrettanto sconcertante e grave che tale deposito di rifiuti e lì da molto tempo e sarebbe interessante sapere se chi era addetto alla manutenzione della strada provinciale ne abbia segnalato la presenza ed a chi”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 
Cosenza, operazione Alarico: 57 misure cautelari
 
Santa Domenica Talao, 'Riciclo aperto': scuole nell'impianto 'Mia'
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.