Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Dom19052019

Ultimo Aggiornamento:07:21:33

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Santa Maria del Cedro, cede una dose di cocaina: arrestato un campano

Santa Maria del Cedro, cede una dose di cocaina: arrestato un campano

  • PDF

SANTA MARIA DEL CEDRO – 23 feb. - Un'attenta attività dei carabinieri della Stazione di Santa Maria del Cedro ha permesso di individuare ed arrestare uno spacciatore campano. Si tratta di Salvatore Maravolo, 62 anni, di origini napoletane, ma residente da tempo a Santa Maria del Cedro.

I carabinieri, coordinati dal capitano Andrea Massari, comandante della Compagnia di Scalea, a seguito di perquisizione personale e domiciliare hanno tratto in arresto l'uomo per spaccio di cocaina. Salvatore Maravolo è già conosciuto alle forze dell'ordine per reati specifici. L'arresto, come accennavamo, è avvenuto grazie all'intuito dei militari che hanno capito che in una notte buia e fredda, la presenza di una persona nelle strade, rappresentava certamente un eventuale indizio per una eventuale attività contro legge. I fatti risalgono ad un quarto d'ora dopo la mezzanotte di venerdì. I militari, hanno notato un uomo che, sceso dalla sua autovettura, si era incamminato a piedi all’interno di un complesso residenziale nel corso Mediterraneo di Santa Maria del Cedro. Una situazione particolare. Infatti i carabinieri si sono insospettiti, considerata la buia e fredda notte, ed hanno deciso di nascondersi e di seguire attentamente l’uomo.

Quest'ultimo, raggiunto un complesso condominiale, ha atteso l’arrivo di qualcuno, forse contattato con un cellulare. Dopo pochi istanti, dal portone di ingresso dello stabile, è sceso Salvatore Maravolo, ben noto agli investigatori. Il campano, dopo i convenevoli del caso, ha tirato fuori dalla tasca una dose di cocaina per consegnarla all'acquirente, ricevendo in cambio del denaro, il tutto davanti agli occhi attenti dei militari. A quel punto, l’amara sorpresa per i due indagati che si sono visti accerchiati dai militari.

I carabinieri, recuperata la sostanza stupefacente, hanno proceduto ad effettuare controlli più accurati, anche presso il domicilio dell’interessato. Al termine di una perquisizione, è stato rinvenuto denaro contante pari a 490 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenuto provento di pregressa attività delittuosa. Informata la Procura della Repubblica di Paola, coordinata da Pierpaolo Bruni, il 62enne è stato dichiarato in stato di arresto. Nel corso dell’udienza per rito direttissimo presso il Tribunale di Paola, svoltasi ieri, l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, conclusa la XIII edizione del festival degli scacchi
 
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 
Cosenza, operazione Alarico: 57 misure cautelari
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.