Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer21082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, rissa fra italiani e senegalesi: tre arresti, uno è del posto

Scalea, rissa fra italiani e senegalesi: tre arresti, uno è del posto

  • PDF

SCALEA – 6 mag. - E' scoppiata intorno alle 23.00 di domenica, in via Fiume Lao, all'incrocio con il viale Dalla Chiesa, nei pressi di un negozio di articoli sanitari. Coinvolte circa quindici persone, fra extracomunitari e cittadini del luogo. Al termine dello scontro, finito con due persone ferite, i carabinieri hanno arrestato tre partecipanti: due senegalesi e uno scaleoto. La tensione, sfociata in rissa, sarebbe giunta al limite quando fra i due gruppi sarebbero iniziate a volare frasi razziste.

Gli italiani avrebbero urlato frasi del tipo: “Neri di m... dovete bruciare tutti tornatevene a casa. Fa bene Salvini”; gli stranieri avrebbero risposto: “Razzisti bas... vi ammazziamo tutti. Salvini e una m...”. La ricostruzione dei fatti è sostenuta dalla testimonianza e dalla partecipazione di un agente della polizia stradale di Scalea che è intervenuto per cercare di riportare la calma. La segnalazione sull’utenza d’emergenza 112, è stata fata proprio dal poliziotto V.I., in quel momento libero dal servizio, ma impiegato al distaccamento della polizia stradale di Scalea.

V.I. nella richiesta di intervento ai carabinieri indicava la presenza di una rissa in corso su via Fiume Lao, a qualche centinaio di metri dalla stessa caserma dell'Arma. Solo il tempestivo intervento dei militari e dello stesso poliziotto è servito a mettere fine al violento episodio che rischiava di surriscaldarsi ulteriormente. All’arrivo di diverse pattuglie dei carabinieri, si è assistito ad una fuga in massa. La maggior parte dei presenti ha cercato di guadagnare l’impunità dileguandosi per le vie limitrofe. Il poliziotto è riuscito però a bloccare M.S., 25 anni di Scalea. E' nata una violenta colluttazione, sedata in maniera risolutiva, grazie anche all’ausilio dei carabinieri. Altri militari hanno bloccato un secondo giovane senegalese N.T. di 28 anni domiciliato a Scalea, che non ha avuto il tempo di allontanarsi e far perdere le sue tracce. I carabinieri, in un momento di calma, hanno poi individuato una terza persona, riversa sull’asfalto, M.S. senegalese di 27 anni, anche lui domiciliato a Scalea, privo di sensi. Immediata la richiesta d’intervento dei sanitari del 118 che, giunti rapidamente sul posto, hanno trasportato il cittadino straniero presso il pronto soccorso di Cetraro per le cure del caso. Il senegalese ha riportato ferite da armi da taglio e contusioni alla testa e al volto. Il poliziotto ha riportato invece ferite da colluttazione, per la resistenza all'arresto di uno degli indagati. In particolare, pare abbia riportato una frattura ad un

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.