Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer21082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Diamante, l'addio della comunità al 'sindaco' Ernesto Caselli

Diamante, l'addio della comunità al 'sindaco' Ernesto Caselli

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 3
  • Succ.

DIAMANTE – 20 mag. - Le elezioni nella cittadina tirrenica di Diamante non saranno più le stesse; la conduzione della politica locale non sarà più la stessa. La morte di un candidato, a pochi giorni dal voto, la scomparsa di un personaggio politico, più volte sindaco di Diamante, cambierà certamente il modo di condurre le campagne elettorali per le amministrative.

Se ne è andato con tutte le luci dei riflettori accese su di lui: amava essere al centro dell'attenzione e amava la sua città, nella sua grande semplicità ed onestà intellettuale. Ernesto Caselli, nato il 25 febbraio del 1956, 63 anni, si è spento nella notte fra venerdì e sbato, dopo essere stato acclamato dai suoi sostenitori. E' morto nella tranquillità del suo divano, dove probabilmente si era rilassato, dopo una giornata di stress. Lo hanno trovato in mattinata nella sua mansarda dove viveva da solo. E' stato un infarto fulminante, probabilmente. Forse, non ha avuto neanche il tempo di chiedere aiuto. La notizia si è diffusa in un batter d'occhio. Un fulmine a ciel sereno ha raggelato tutta la comunità diamantese, e non solo. Perchè, Ernesto Caselli, era conosciuto un po' ovunque. Più volte sindaco della città di Diamante. Da sabato mattina nella cittadina turistica dell'alto Tirreno cosentino sembra essere calata una cappa di silenzio.

I FUNERALI

Una folla composta ha preso parte alla cerimonia funebre di domenica che si è svolta nella chiesa di Gesù Buon Pastore, edificata a due passi dalla casa comunale, il luogo dove Ernesto Caselli aveva già governato la cittadina più di una volta. Ad attendere il feretro c'erano tantissimi cittadini. Una folla indescrivibile che, come accade in queste situazioni, neanche la struttura della chiesa è riuscita a contenere. Eppure, il silenzio, la compostezza dei cittadini di Diamante è stata la prova di quanto tutti amassero il loro “Ernesto”. Un politico corretto che sapeva lanciare frecciate con ironia evitando sempre di scadere in polemiche scontate. Caselli lo aveva dichiarato in occasione dell'apertura della campagna elettorale avrebbe voluto fare il sindaco della sua città per l'ultima volta, con l'intenzione, che è quella di ogni candidato onesto, di far crescere la propria comunità, ma anche con l'obiettivo di lanciare i giovani alla politica per poter consegnare il testimone di chi ben conosceva l'arte della conduzione della politica locale. La messa funebre è stata concelebrata dai parroci della cittadina e della zona e officiata da Monsignor Cono Araugio che nella cittadina tirrenica è stato parroco negli anni passati. La cittadina si è fermata per una giornata di lutto. Anche nei paesi limitrofi, dove sono in corso i comizi per le elezioni amministrative, sono state fermate tutte le attività in segno di rispetto per il “Caro Ernesto Caselli”.

IL RICORDO DI MONSIGNOR ARAUGIO

«Per un uomo politico, come Ernesto Caselli – ha detto monsignor Araugio – adesso, leggersi davanti al Signore è quanto più disorientante. La sua giornata era totalmente orientata alla bellezza di questa campagna elettorale che lui leggeva come voler restituire dignità, vivibilità, la gioia di essere diamantesi. Ernesto – ha aggiunto don Cono Araugio – era un diamantese vero che amava molto la sua città. Il suo modo di fare politica non era mai legato agli interessi personali. Quando non riusciva, è accaduto altre volte, si ritirava in buon ordine. Quando ha avuto modo di poter vivere il ruolo di primo cittadino l'ha sempre vissuto con la capacità di rendere la propria città sempre più accogliente, disponibile al nuovo. La caratteristica di Ernesto era quella di ricercare la novità, in una dinamica di intelligenza, cercando di migliorare la comunità. Caselli – ha detto ancora Monsignor Araugio – era un laico vero. La sua laicità l'ha sempre esercitata con onestà e trasparenza. Era un animo libero. L'immagine che conserverò quando lui era sindaco e io parroco a Cirella è quella di una persona con la quale non ho mai avuto contrasti e con cui ho sempre operato per la collettività, mai per interessi personali, ma per la bellezza di Diamante che pian piano ha scavalcato altri comuni, anche più importanti».

I COMPAGNI DELLA LISTA “ERNESTO CASELLI SINDACO”

“Piangiamo assieme a tutta la comunità di Diamante la scomparsa di Ernesto Caselli – scrivono i candidati e tutti i collaboratori della lista 'Ernesto Caselli sindaco' – siamo attoniti e sconvolti e forse ancora non abbiamo realizzato compiutamente ciò che è successo. E' difficile, in questi momenti, trovare le giuste parole per descrivere i nostri sentimenti di dolore e di profonda tristezza. Diamante perde una personalità politica che ha scritto, da sindaco e sempre da autentico protagonista, pagine importanti della storia cittadina, con le sue doti di umanità che lo rendevano disponibile con tutti, con il suo impegno e con l’amore infinito che aveva per la sua terra. Noi perdiamo un amico, un compagno di viaggio appassionato e gentile che abbiamo avuto il privilegio di avere come guida e capitano della nostra squadra in questa avventura politica oggi tragicamente interrotta”.

LA LISTA AVVERSARIA

I componenti della lista “#SiamoVoi” con candidato a sindaco Marcello Pascale, hanno diffuso una nota, nella quale si legge: “Ieri mattina, Diamante ha avuto un risveglio triste e inaspettato che ci ha lasciati sconvolti e attoniti. Ernesto – scrive Marcello Pascale a nome dei componenti della lista - era un avversario politico in questa tornata elettorale, ma era prima di tutto un amico per tutti noi. Un figlio di questa terra che ha amato Diamante in maniera incondizionata. Non esistono parole per descrivere il vuoto che lascia nella comunità diamantese. Sin dalla mia infanzia ero e sono legato a lui e alla sua famiglia da un affetto sincero. Le nostre case sono sempre state una a pochi passi dall’altra ed è proprio ai suoi cari che oggi va il mio e il nostro pensiero, per essere stati colpiti da questo profondo e assurdo dolore”.

IL SENATORE MAGORNO

Sulla scomparsa del candidato a sindaco è intervenuto il senatore Pd, Ernesto Magorno. «Sono profondamente sconvolto dall’improvvisa morte di Ernesto Caselli. Una notizia che ho accolto nelle prime ore di sabato mattina con sgomento ed incredulità e che ha suscitato in me sentimenti, difficilmente esprimibili a parole, di commozione e di dilaniante dolore. Voglio, per questo, esprimere i miei sentimenti di vicinanza e di cordoglio ai familiari ai quali rivolgo un affettuoso abbraccio». Ernesto Magorno, oltre ad essere senatore del Partito democratico, come è noto, è stato anch'egli ex sindaco di Diamante, in qualche caso, nel passato, anche in liste contrapposte. «Mi sento sinceramente grato verso l’amico Ernesto – aggiunge il senatore Magorno - per tutto quello che da sindaco, con grande amore, ha fatto per Diamante e per la sua gente. Un amore profondo e sincero che ha saputo trasmettere a tutti promuovendo la bellezza e l’unicità della nostra città e rendendola protagonista di una stagione di riconosciuto splendore. In questi momenti di grande tristezza è difficile riordinare le sensazioni e i ricordi che si affollano nel ripercorrere un lungo cammino di vicende comuni. E' certo che con Ernesto va via una parte irripetibile della nostra storia personale e collettiva, che ha avuto, sempre e comunque, come stella polare la nostra Diamante. Quella Diamante che oggi piange un suo figlio che ha amato senza riserve e dal quale ha ricevuto tanto incondizionato amore».

ORNELLA PERRONE SEGRETARIA PD

Provo grandissima tristezza per la morte di Ernesto Caselli – dichiara Ornella Perrone, segretario del Circolo Pd di Diamante - perché ci lascia un amico, una bella persona e una figura che ha segnato profondamente, e in positivo, la storia di Diamante degli ultimi decenni. A nome di tutti i democratici di Diamante esprimo il mio cordoglio ai familiari e agli amici di Caselli, ma penso che oggi tutta la comunità di Diamante è a lutto perché perde un punto di riferimento umano senza uguali. Un amministratore che amava stare tra la gente e che non risparmiava mai un sorriso, un consiglio, un aiuto per nessuno. Già conoscendole appieno ho avuto modo in questi ultimi tempi, accomunati da una stessa esperienza politica, di apprezzare le sue doti umane, le sue capacità, la sua visione positiva sempre rivolta al futuro. Quello che traspariva, in ogni cosa era il suo incondizionato amore per Diamante. Ci mancherai Ernesto, grazie di cuore per tutto quello che hai fatto per Diamante !

IL PATTO TERRITORIALE

La Società di gestione del Patto territoriale litorale sud Tirreno cosentino e Valle dell'Esaro: “partecipano al dolore che ha colpito la Famiglia Caselli per l'immatura scomparsa dell'amico, collega consigliere Ernesto Caselli. Amministratore attento e solerte – si legge - che ha contribuito con tutte le sue energie allo Sviluppo della sua amata Diamante, della Riviera dei Cedri e della Valle dell'Esaro. Avresti voluto dare un ulteriore contributo alla tua città ma questo destino crudele non te l'ha consentito”.

IL CENTRO DEMOCRATICO

Nota anche dal Centro Democratico + Europa che “partecipa al dolore che ha colpito la famiglia Caselli per l'immatura scomparsa dell'amico candidato a sindaco Ernesto, uomo politico fine che ha contribuito con impegno e spirito di sacrificio alla crescita della Calabria democratica”.

ELEZIONI FORSE A LUGLIO

Cosa accade adesso? Ad una settimana dal voto? E' la domanda che si sono posti in molti. Conseguenziale alla tragica notizia della morte di un candidato a sindaco.

In questo caso c'è la normativa ben precisa che prevede la sospensione della campagna elettorale ed il rinvio ad altra data, con la riapertura dei termini per le presentazioni di nuove liste. Il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, che, fra l'altro aveva fatto visita alla città nei giorni scorsi, ha disposto ufficialmente il rinvio delle elezioni. La nuova data per il ritorno alle urne sarà fissata nei prossimi giorni. Secondo quanto si è appreso, le prossime amministrative dovrebbero svolgersi entro i sessanta giorni, forse tra il 7 ed il 14 luglio. Il commissario straordinario, Costanza Pino, nominato, in occasione della conclusione anticipata del precedente mandato, adesso proseguirà nella gestione dell'ente fino alle prossime elezioni. I candidati a sindaco erano due: Ernesto Caselli e Marcello Pascale, alla guida di due liste civiche.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.