Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio12122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Bonifati, è di Cetraro l'accoltellatore: è stato denunciato a piede libero

Bonifati, è di Cetraro l'accoltellatore: è stato denunciato a piede libero

  • PDF

BONIFATI – 24 mag. - Coltellate per una ragazza. Indagini lampo per i carabinieri della compagnia di Scalea. Risolto in poche ore il caso dell'accoltellamento di un giovane di 31 anni. L'attività investigativa è stata coordinata dal capitano Andrea Massari, comandante della compagnia di Scalea che si estende per territorio, a sud, proprio fino al comune di Bonifati.

La vicenda ieri aveva destato inizialmente qualche preoccupazione per il ferito attinto da due coltellate. Si era ipotizzata una situazione più grave di quanto si è rivelata successivamente. Invece, poi, il giovane locale di Bonifati è stato dimesso dall'ospedale dell'Annunziata con una prognosi di dieci giorni.

Il pomo della discordia, da quanto si è appreso, sarebbe una ragazza contesa. E la vicenda sarebbe nata proprio sulle piazze virtuali. L'antefatto della storia di cronaca si è sviluppato sui social; ma le coltellate, invece, fanno parte del mondo reale.

I due si sono dati appuntamento alla stazione ferroviaria di Cittadella del Capo. In quel luogo avrebbero dovuto chiarire la questione, quanto pacificamente non è dato sapere. La vittima, L.M. 31 anni, di Bonifati; e l'aggressore L.O., anch'egli 31enne, di Cetraro. Il chiarimento sembra non essere andato a buon fine. Tant'è che il giovane di Bonifati ha avuto una prima reazione, colpendo con una testata il cetrarese. Quest'ultimo non se l'è tenuta. Ha estratto un coltello che aveva con sé ed ha sferrato due fendenti. Ha colpito la vittima ad una gamba e al fianco sinistro. Fortunatamente non in punti vitali.

A quel punto, il cetrarese è fuggito. Alcune persone presenti sul posto hanno subito avvisato il 118. Inevitabile anche l'intervento dei carabinieri della sezione operativa di Scalea e dai colleghi della stazione di Cittadella del Capo per ricostruire la dinamica ed acquisire elementi di prova. Le indagini hanno subito imboccato la strada giusta. Gli uomini del capitano Andrea Massari hanno avviato subito le ricerche del cetrarese che nel frattempo si era reso irreperibile, ma, probabilmente, il suo volto e l'identità erano già da subito noti ai militari. L.M. È stato trasportato in elisoccorso all'ospedale dell'Annunziata. Successivamente, per fortuna, i medici hanno rilevato la presenza di ferite da arma da taglio, ma non in punti vitali e non profonde da provocare danni irreversibili.

Quindi il giovane è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni. L.O., invece, è stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere delle lesioni causate al suo coetaneo. 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.