Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mar18062019

Ultimo Aggiornamento:01:11:38

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Diamante, maltrattamenti e lesioni: in libertà l'indagato di Grisolia

Diamante, maltrattamenti e lesioni: in libertà l'indagato di Grisolia

  • PDF

DIAMANTE – 11 giu. - Nella mattinata di oggi, G.P. di Diamante, accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti della sua convivente, ritorna ad essere un uomo libero. Il Tribunale Penale di Paola, nonostante il parere contrario del Pubblico ministero, ha interamente accolto le argomentazioni difensive dell’avvocato Francesco Liserre, legale dell’imputato, disponendo, nei confronti dello stesso, la revoca della misura degli arresti domiciliari e la sua immediata liberazione, con il solo divieto, per l’uomo, di avvicinare la persona offesa.

Le gravissime accuse a carico del diamantese ne determinarono, nei primi giorni di dicembre dello scorso anno, il suo arresto da parte dei carabinieri della Stazione di Santa Maria del Cedro. L’uomo, si sarebbe reso protagonista di una continua serie di episodi di violenza a danno della sua compagna con la quale abitava in un appartamento in Grisolia. In più di un’occasione, l’indagato, secondo la ricostruzione dei carabinieri, coordinati dal Pubblico ministero, per futili motivi e in stato di ubriachezza, avrebbe usato violenza nei confronti della donna, anche con l’uso di un coltello, sottoponendola ad un regime di vita umiliante e vessatorio. La persona offesa, anche per il timore di probabili ritorsioni, evitava di denunciare i fatti all’autorità giudiziaria, subendo le angherie dell’uomo e vivendo in uno stato di terrore e sofferenza. In particolare, nella serata di quel cinque dicembre, in seguito all’ennesimo litigio, il diamantese picchiava selvaggiamente l’indifesa donna che allertava un proprio familiare e i carabinieri. L’indagato, in preda ad un’incontenibile violenza, minacciava con un coltello il congiunto della vittima e, il tempestivo intervento dei militari, riusciva a scongiurare la tragedia.

La donna, copiosamente insanguinata, veniva ricoverata in ospedale. Per questi fatti, l’uomo veniva tradotto in carcere e il suo arresto veniva convalidato dal GIP di Paola. L’avvocato Liserre, a seguito di riesame al Tribunale della Libertà di Catanzaro, otteneva, nei confronti del suo assistito, la sostituzione della misura carceraria con quella degli arresti domiciliari. Misura, revocata in mattinata con l’immediata liberazione dell’imputato.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, in 400 per la seconda edizione della Granfondo Terùn
 
Castrovillari, cambiamenti climatici e sviluppo rurale: concluso il workshop
 
Cosenza, primo tourist-docu-reality del Sud Italia: al via "Calabria Avventura"
 
Scalea: accolta al comune l'artista Anna Maria Maiolino
 
A Scalea, da tutto il mondo per Eventopeople
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.