Miocomune.it

La tua informazione locale

Sab21092019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Praia a Mare, decesso in ospedale: ieri l'autopsia a Cetraro

Praia a Mare, decesso in ospedale: ieri l'autopsia a Cetraro

  • PDF

PRAIA A MARE – 20 giu. - Si è svolto ieri, nella sala mortuaria dell'ospedale di Cetraro, l'esame autoptico sul corpo di Mario Mazziotti, 73 anni, originario di Malvito, residente a Santa Caterina Albanese, deceduto venerdì scorso. L'uomo si era recato insieme ad alcuni familiari all'ospedale di Praia a Mare per effettuare un normale esame di gastroscopia e, da quanto si è appreso, al termine della visita medica ha accusato un malore ed è deceduto per arresto cardiocircolatorio.

I familiari della vittima, però, hanno presentato regolare denuncia ai carabinieri della compagnia di Scalea per accertare le cause della morte. L'esame autoptico, infatti, dovrebbe fornire elementi per valutare se vi sia un nesso di causalità tra l'esame di gastroscopia ed il decesso o se invece la morte sia sopraggiunta per fatti non riconducibili alla visita effettuata nei minuti precedenti. I familiari di Mario Mazziotti sono assistiti dagli avvocati Katia Vizza e Roberto Ippolito, entrambi del foro di Cosenza. Le persone iscritte nel registro degli indagati, invece, sono cinque: due medici e tre infermieri difesi dagli avvocati Nicola Carratelli, Giuseppe De Lio, Roberta Sette, Gemma Guerrera ed Erica Pranno.

Le persone offese sono: la moglie e tre figli di Mario Mazziotti. Le indagini sono svolte dal pubblico ministero Teresa Grieco, del tribunale di Paola, che ipotizza il reato di omicidio colposo. L'esame autoptico è stato effettuato dai dottori Silvio Cavalcanti e Vannio Vercillo per conto della pubblica accusa. Gli indagati hanno nominato altri consulenti, i dottori: Piero Leo e Arcangelo Fonti. Gli avvocati dei familiari della vittima, Katia Vizza e Roberto Ippolito, hanno nominato consulente il dottor Giuseppe Maurelli.

In definitiva, bisogna accertare, grazie ai risultati dell'esame autoptico qual è stata la causa della morte dell'uomo e se c'è un rapporto di causalità. Bisognerà attendere, ora, la relazione dei consulenti tecnici che probabilmente attenderanno i sessanta giorni per consegnare il risultato conclusivo. C'è bisogno di indagare a fondo e di valutare la complessità del caso. Alla luce dei fatti, è bene precisare che l'iscrizione nel registro degli indagati dei medici e degli infermieri è atto dovuto da parte della Procura e che l'eventuale prosecuzione delle indagini è strettamente legata agli elementi di certezza che dovrebbero venir fuori dall'esame autoptico compiuto ieri oltre che dalla eventuale comparazione con ulteriori elementi legati allo stato di salute di Mario Mazziotti.

Nella mattinata di venerdì scorso, la notizia relativa al decesso del 73enne si era subito diffusa nell’alto Tirreno cosentino. Le indagini sono state avviate immediatamente alla presentazione della denuncia da parte dei familiari.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.