Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio21112019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, 'Spiagge sicure', primi sequestri e prime sanzioni

Scalea, 'Spiagge sicure', primi sequestri e prime sanzioni

  • PDF

SCALEA – 21 giu. - E' iniziata ieri nella città turistica del Tirreno l'attività della Polizia locale legata al progetto denominato “spiagge sicure” che, come è noto, è finanziato dal ministero dell'Interno. Nei prossimi giorni verrà diffuso un manifesto che pone sul chi va là non solo i venditori abusivi, non muniti di autorizzazione a vendere qualsiasi genere di prodotti sulla spiaggia, ma anche gli eventuali acquirenti che potrebbero essere multati.

Si legge infatti: “E' fatto divieto di vendere e acquistare prodotti, merci, o servizi da venditori non autorizzati. I trasgressori verranno puniti con il sequestro della merce oltre a sanzioni amministrative, previste anche per gli eventuali acquirenti”. E, per come prevede il Decreto Salvini, ieri sono iniziati i controlli. La polizia locale di Scalea ha scelto l'area della complanare per effettuare il primo blitz che ha dato subito i primi frutti. Infatti sono stati sequestrati diversi oggetti per un totale di circa trecento pezzi. Si tratta, in gran parte, di bigiotteria e di capi di abbigliamento. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro amministrativo. Sono almeno cinque i venditori ambulanti abusivi fermati ai quali, oltre al sequestro della merce, sono state elevate le sanzioni amministrative previste dal Decreto per poco più di cinquemila euro.

L'attività di monitoraggio sul litorale di Scalea proseguirà fino al prossimo 15 settembre. Come è noto, nella provincia di Cosenza i comuni destinatari dei fondi per l'iniziativa “Spiagge sicure” sono: Praia a Mare e Scalea sul Tirreno e Corigliano Rossano sullo Jonio. Nei giorni scorsi, è stato sottoscritto, alla presenza del prefetto Paola Galeone, il protocollo d’intesa “Estate 2019” con i sindaci dei comuni di Praia a Mare e Scalea, Antonio Praticò e Gennaro Licursi. Quest'anno sono stati stanziati 42mila euro per ogni Comune, destinati all'assunzione di forze dell'ordine da adibire a pattugliamenti e azioni di contrasto contro i venditori abusivi. “L'iniziativa messa in campo – ricordano dalla Prefettura - discende dalla consapevolezza che la complessità dei problemi di governo di un territorio rende necessaria un'azione improntata a una sinergia e a un raccordo massimo da parte di tutti gli Organismi statali e locali chiamati, nel rispetto dei rispettivi compiti istituzionali, a dare efficaci risposte alle istanze emergenti delle collettività locali”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.