Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar20082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Belvedere, Omicidio Rodrigues: si riapre l'istruttoria dibattimentale, i particolari

Belvedere, Omicidio Rodrigues: si riapre l'istruttoria dibattimentale, i particolari

  • PDF

BELVEDERE – 27 giu. - La corte d'Appello di Catanzaro rimette in discussione le certezze acquisite nel processo di primo grado concluso al Tribunale di Paola con la condanna all'ergastolo dell'imputato. “vista la richiesta del P.G. di sospensione dei termini di fase della custodia cautelare ...” si legge, “Ritenuto – si legge ancora nell'ordinanza – che vada disposta la riapertura dell'istruzione dibattimentale”, si procederà all'acquisizione di nuovi elementi.

La storia ci riporta alla notte fra il 12 e 13 dicembre 2015. Lungo la strada che conduce al cimitero di Belvedere Marittimo, sul Tirreno cosentino. Venne ritrovata una Fiat Punto bruciata con all'interno il corpo semi carbonizzato di Silvana Rodrigues, all’epoca 33enne, di origine brasiliana, ma sposata a Belvedere Marittimo. Le indagini successive dei carabinieri della Compagnia di Scalea portarono all'arresto di Sergio Carrozzino. Ad inchiodare l'imputato una serie di registrazioni video e alcune testimonianze. Ma ora la Corte d'Appello vuole saperne di più: solleva nuovi dubbi e riapre incertezze mettendo in dubbio la ricostruzione effettuata e data per buona durante il processo di I grado che come è noto si è concluso con l'ergastolo per l'unico imputato, Sergio Carrozzino.

La corte d'Appello ha emesso un'ordinanza. Si dispone l'accertamento peritale sui reperti relativi ai sistemi di videoregistrazione installati presso il Supermercato Eurospin di Belvedere Marittimo; presso i distributori di carburante in località Castromurro di Belvedere Marittimo; in località Paneduro di Bonifati; sulla SS 18 a Belvedere Marittimo e Sangineto. Si chiedono le registrazioni anche delle telecamere di due studi privati, uno dei quali nei pressi della chiesa protestante frequentata dalla vittima e dalla sua famiglia.

L'idea è di estrapolare le immagini anche con l'utilizzo di una tecnologia più avanzata. C'è da dire che durante il processo di I grado, più volte sono state messe in discussione le “interpretazioni” dei fotogrammi, che in alcuni casi non sembrano essere risultati molto chiari. La Corte chiede anche un accertamento sulla distanza tra la posizione in cui era parcheggiato l'autobus, all'interno del quale si trovava il teste chiave che vide e scambiò un saluto con l'imputato, e la posizione della Fiat Punto, in uso alla vittima. Quindi, si vuole cercare di capire il grado di visibilità tra il teste e l'auto della vittima e di chi c'era nelle vicinanze. Il presidente, Gabriella Reillo ha quindi disposto la nuova perizia ed ha nominato l'ingegnere Germano Rastrelli. Ha anche sospeso, per la durata del dibattimento i termini di fase della misura della custodia cautelare applicata all'imputato. Il conferimento dell'incarico avverrà alla prossima udienza fissata per il mese di ottobre.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.