Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer19022020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Cronaca Scalea, furti automobilisti: convalidati gli arresti

Scalea, furti automobilisti: convalidati gli arresti

  • PDF

SCALEA – 29 ago. - Erano stati arrestati lo scorso 24 agosto al termine di un inseguimento lungo le strade interne fra Scalea e San Nicola Arcella, il giudice, al termine del processo per direttissima, ha ora convalidato l'arresto eseguito dalla Polizia stradale di Scalea. Si tratta di Giovanni Franco di Santa Maria del Cedro, 55 anni, e Massimiliano D'Ascia, 40 anni di Napoli. L'attività si è svolta in collaborazione con i carabinieri della Compagnia di Scalea e con la Polizia locale. Le indagini erano partite dopo una serie di segnalazioni sullo stratagemma utilizzato per trafugare portafogli, borselli ed altri oggetti di valore conservati nell'abitacolo delle automobili.

Ai mezzi degli ignari turisti venivano bucati gli pneumatici. Nel momento in cui gli automobilisti si apprestavano a cambiare le ruote i malviventi entravano in azione. Il 24 agosto la giornata è andata storta ai due arrestati che avevano preso di punta l'automobile di un torinese C.I., in vacanza con la famiglia a San Nicola Arcella. Dopo il furto, il villeggiante aveva avvisato una pattuglia della Polizia stradale di transito sulla statale 18. l'immediato intervento aveva generato l'inseguimento con l'arresto dei ladri ed il recupero della refurtiva. Giovanni Franco e Massimiliano D'Ascia, si erano disfatti della refurtiva lanciandola dal finestrino dell'auto. In quell'occasione si erano liberati anche di otto dosi di ciocaina, già pronte per lo spaccio. Nel momento del lancio della refurtiva e della droga, lungo la vecchia statale 18 che congiounge San Nicola Arcella a Scalea, i ladri erano stati sorpresi anche dai carabinieri che si trovavano di passaggio lungo l'arteria che avevano notato la scena del lancio. Il dispositivo di prevenzione e tutela della sicurezza stradale, disposto dal comandante provinciale della Polizia stradale di Cosenza, Vice Questore aggiunto, Antonio Provenzano, e posto in essere dagli agenti della Polizia stradale di Scalea, al comando del Sostituto commissario, Maria Barrese, con l'incremento della presenza delle pattuglie sulle strade, ha permesso di porre fine all'attività criminale dei due ladri. Le segnalazioni erano giunte sulla presenza di un'Audi A3 di colore rosso, che avevano posto in atto lo stratagemma per rubare oggetti di valore. Franco e D'Ascia dovranno rispondere di furto aggravato e detenzione, allo scopo di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.