Scalea, giornata europea del patrimonio. Gli scavi alla Petrosa ed altro

SCALEA – 23 set. - Giornata europea del patrimonio. E' in programma oggi sul tema: “L'uomo e la natura: storia d'amore e distruzione”. Si tratta di un: “viaggio musicale e letterario nel paesaggio archeologico di Scalea, tra ricerca e devastazioni urbane”. La giornata di studio e di teatro è volta al “disperato recupero di un paesaggio, naturale e antropico, devastato dalla speculazione edilizia”. Nella sede comunale di palazzo Spinelli, da poco restaurato, il prof. Fabrizio Mollo illustrerà le recenti scoperte degli scavi del sito indigeno della Petrosa, area a vincolo archeologico e paesaggistico, che nuovamente portano alla ribalta scientifica l'importante sito enotrio, dopo la breve campagna del lontano 1975.

All'interno dell'antiquarium di torre Cimalonga, nella stessa giornata, il direttore del Museo, Simone Marino, ripercorrerà con l'ausilio dei reperti esposti e delle immagini, il difficile recupero dei brandelli di storia, strappati al cemento nel territorio di Scalea. La serata si conclude, in piazza Cimalonga, nello spazio antistante l'antiquarium, con il gruppo teatrale ”i Satiri Saturi". Percorsi musicali e teatrali che indagano sul rapporto tra uomo e natura nella storia. L'ingresso è gratuito. L'antiquarium sarà visitabile dalle ore 20.00 alle ore 23.00. Il programma di oggi prevede: al Palazzo dei Principi dalle ore 17.30 alle ore 19.30: la presentazione degli scavi della Petrosa di Scalea da parteg di Fabrizio Mollo; nell'antiquarium di Torre Cimalonga, dalle ore 20.00 alle 21.00, la visita con il direttore Marino all'antiquarium e dalle 21.00 alle 23.00: lo spettacolo teatrale.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.