Acquappesa, giornata dedicata al festival dell'incontro fra i popoli

ACQUAPPESA – 21 mar. - Una giornata di incontro e riflessione sul tema del ben-essere della comunità, degli individui che vivono in armonia nei contesti sociali, allacciano rapporti e scoprono e/o riscoprono il valore dello star bene nelle differenze e nella conoscenza dell’altro. In quest’ottica s’inserisce il Festival dell’Incontro fra i Popoli: ἄνθρωπος”, evento conclusivo della Fiera del Benessere, in programma oggi, a partire delle ore 9.30, al Centro congressi delle Terme Luigiane di Acquappesa. La manifestazione è ideata e promossa dal comune di Acquappesa in collaborazione con la cooperativa “La voce del silenzio”, ente gestore del progetto per l’accoglienza rivolto ai minori stranieri non accompagnati “Hydra” (Fami 2014-2020). All’evento partecipano la Polisportiva di Acuappesa e l’Ipseoa “San Francesco” di Paola.

Una giornata dedicata al benessere, che coinvolga aspetti diversi, come quello sociale, fondamentale per gli apporti alla crescita individuale e comunitaria. Questi e altri argomenti saranno affrontati dagli esperti del settore nella giornata di riflessione e studi di domani al Centro congressi. Un contributo importante sarà fornito poi dalle testimonianze e dalle esperienze di vita dei minori. Creare la coesione sociale, valorizzando le identità è il filo rosso che unisce la parte convegnistica agli intermezzi artistici in programma, e a un triangolare del “Sorriso e dell’amicizia”, previsto allo stadio comunale di Acquappesa, con relativa premiazione. A concludere il Festival, uno spettacolo musicale. (Programma nella locandina allegata)

«Ogni individuo apporta, nella sua diversità, un contributo fondamentale e concreto per la crescita sociale della collettività. Questo Festival rientra in toto nelle manifestazioni della Fiera del Benessere, evento su cui l’amministrazione comunale punta ogni anno per focalizzare l’attenzione sulle nostre risorse naturali e termali. Ma nell’ambito dello star bene con se stessi e con gli atri necessario e efficace è il passaggio della cultura, delle differenze che assumono un valore aggiunto al percorso di crescita», precisa il sindaco di Acquappesa, Giorgio Maritato.

«L’idea dell’evento nasce dalla volontà di discutere del tema del benessere in senso ampio, non solo inteso come benessere fisico ma anche e soprattutto come benessere sociale. Per far in modo che le comunità siano sane è necessario riconoscere l’altro, il diverso da sé, affinché la sua differenza non sia trattata come esclusione ma come un elemento distintivo che diventi il punto da cui partire per favorirei l’integrazione fra culture diverse, per diventarne una risorsa. La comunità di Acquappesa ha risposto fin da subito in tal senso, accogliendo i 10 ospiti della comunità come se fossero figli suoi», dichiara Manuela Miceli, presidente della cooperativa “La voce del silenzio”.

rivolto a minori stranieri non
accompagnati denominato “Hydra” (FAMI 2014-2020)
Non solo convegni, ma anche musica e arte, per intrecciare, sulla tavolozza, i colori che tratteggiano l'integrazione e la bellezza della scoperta dell'altro e del sé

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.