Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom08122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, elezioni: via alla campagna, Sel: «elettori liberi»

Scalea, elezioni: via alla campagna, Sel: «elettori liberi»

  • PDF

SCALEA – 18 mag. - La campagna elettorale ha ormai imbroccato la strada verso l'apertura delle urne, prevista per il prossimo 5 giugno. Nella cittadina tirrenica dove, lo ricordiamo, lo scontro sarà fra sei liste, quattro civiche e due di movimenti nazionali, l'atmosfera è ancora tutto sommato nella fase dello studio dell'avversario. I temi toccati nei primi incontri sono soltanto a carattere generale. Nonostante ci sia una forma di dibattito sulle piazze virtuali, che però è limitata agli stessi personaggi, c'è anche attesa per i comizi negli spazi reali dove i cittadini avranno la possibilità di poter conoscere meglio le intenzioni programmatiche di ogni lista. Le prossime elezioni amministrative sono caratterizzate da un dibattito aperto da giorni, la scomparsa di due formazioni che avrebbero dovuto ampliare la scelta.

Una serie di eventi accaduti attorno alla “liquefazione” di due liste che attendono chiarimenti, dall'una e dall'altra parte. Per alcuni versi, la vicenda del Pd con l'ex candidato a sindaco Eugenio Orrico è stata anche definita. Ci sono altre vicende che, invece, hanno generato malumori. Nel frattempo, Antonio Forestieri, di Sinistra ecologia e libertà che avrebbe dovuto partecipare attivamente alla prossima tornata elettorale, in una nota fornisce una spiegazione sull'assenza del Partito.

“Le elezioni del 5 giugno rappresentano un momento molto importante per la città di Scalea – scrive Antonio Forestieri - che attraversa, forse, la fase più delicata della sua storia. Noi avremmo preferito che si svolgessero diversamente, che in campo fossero scese meno compagini. Si sarebbero così concentrate le migliori risorse presenti per affrontare una sfida così difficile. Purtroppo è andata come prevedevamo, ci troviamo in presenza di un numero di liste civiche mai registrate. E’ prevalsa ancora una volta, a torto o a ragione, la logica di rincorrere la carica di primo cittadino a tutti i costi. Per alcuni il sogno si è infranto a poche ore dalla presentazione delle liste”.

Questa particolare situazione era già apparsa evidente nei mesi scorsi. Molti candidati non erano disposti a fare un passo indietro e alcuni gruppi che apparivano omogenei si sono frammentati. “Abbiamo assistito a tutto pur di esserci, senza aderire a un programma condiviso. Dalla questua in cerca di posto dove ricoverarsi, al tentativo di sorteggio per ricoprire il ruolo di capolista. Inveire su ciò che è accaduto ci sembra superfluo. In nessuna delle liste – spiega poi Antonio Forestieri - ci sono candidati di Sel e Sinistra Italiana, pertanto lasciamo i nostri elettori liberi di votare per lo schieramento che ritengono opportuno. La nostra assenza dall’istituzione non scema l’impegno di sempre. Saremo vigili e presenti con proposte e suggerimenti, critici quando necessario.Auspichiamo che episodi incresciosi non abbiano più a ripetersi, che tutto si svolga all’insegna della civiltà. Auguriamo, con anticipo, al vincitore di onorare questa città”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.