Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven24012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Belvedere, opposizione contro l'aumento della Tari

Belvedere, opposizione contro l'aumento della Tari

  • PDF

BELVEDERE – 2 lug. - Attacco del gruppo consiliare di opposizione “Ora” su un terreno paludoso: le tasse del comune di Belvedere Marittimo. “L’Amministrazione Granata – affermano i consiglieri - con delibera di Giunta “illegittima” ha aumentato la tassa sui rifiuti”. Il Consiglio comunale di Belvedere Marittimo, nella seduta del 29 giugno, ha approvato, con il voto contrario delle opposizioni, il Bilancio di Previsione per il triennio 2016/2018, il documento unico di programmazione.

“Per il Gruppo consiliare “Ora” - si legge - il ritardo nell’approvare questo importante documento finanziario (termine fissato al 30 aprile), dimostra ancora una volta l’incapacità di questa maggioranza di pianificare un’adeguata gestione della spesa pubblica e rappresenta un grave atto di irresponsabilità amministrativa”. I consiglieri Martucci e Capano sostengono che “Il Bilancio 2016/2018 è caratterizzato da vizi procedimentali rilevando che configurano una vera e propria prevaricazione nei confronti delle minoranze consiliari ed una palese violazione delle norme vigenti. Con questo Bilancio – affermano - l’Amministrazione Granata aumenta le tasse (Tari, servizio refezione scolastica, Trasporto scolastico) senza migliorarne i servizi, non combatte gli sprechi e le inefficienze ma chiede ai cittadini, in un periodo di estrema crisi economica, di pagare i costi passivi di una gestione fallimentare dei rifiuti. Dalla lettura dei dati contabili di quest’ultimo Bilancio, come d’altronde anche dai precedenti, si evince la mancanza del contributo essenziale dell’organo politico.

Lo dimostrano le spese che, inspiegabilmente, ogni anno si ripetono senza che l’esecutivo si preoccupi di ridurle attraverso politiche e azioni tese al risparmio”. Per il Gruppo consiliare “Ora” la delibera del 28 aprile relativa all'approvazione delle nuove tariffe della tassa sui rifiuti (Tari) anno 2016, con la quale è stato disposto un aumento medio delle tariffe, è illegittima e inficia la veridicità e la correttezza dell’intero Bilancio fino a renderlo nullo. “E’ palesemente illegittima perché approvata con delibera di Giunta e non con specifica deliberazione del Consiglio comunale così come stabilito dalla normativa vigente e dal Regolamento comunale per l’istituzione e l’applicazione della tassa sui rifiuti”. Per i consiglieri del Gruppo “Ora” la delibera concernente le nuove tariffe della Tari, è da annullare per evitare che l’Ente incorra nel rischio di un danno erariale. “Consapevoli dell’incerta situazione evidenziata – i consiglieri Martucci e Capano - hanno invitato il sindaco e la Giunta comunale a revocare la delibera. Così operando - hanno dichiarato - si tutelerebbe l’Ente, evitando un aumento del contenzioso tributario. Il cittadino e le imprese presenti su territorio, di fronte ad una palese illegittimità, potrebbero, infatti, impugnare la delibera innanzi al Tar, per farla dichiarare illegittima, e, ricorrendo alla commissione tributaria provinciale, contestare il pagamento del tributo, con grave danno per le già precarie casse del Comune”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.