Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio17102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, nuovo regolamento per la locazione degli appartamenti

Praia a Mare, nuovo regolamento per la locazione degli appartamenti

  • PDF

PRAIA A MARE –25 dic. - Il Consiglio comunale ha modificato il regolamento per la locazione di appartamenti ammobiliati per uso turistico. ll consigliere comunale Antonino De Lorenzo ha consegnato al segretario comunale una relazione da aggiungere agli atti della delibera in modo che diventi parte integrante e sostanziale. L'iniziativa, a seguito dell'esperienza maturata nelle ultime tre stagioni turistiche.

Il regolamento così come modificato servirà a migliorare la conoscenza della ricettività extra alberghiera, agevolare la presentazione delle schede degli alloggiati che si ripetono periodicamente e garantire un monitoraggio puntuale dei turisti che alloggiano negli appartamenti ammobiliati. Con il nuovo regolamento viene istituito l'albo degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico. Tutti coloro i quali vogliono utilizzare gli immobili da affittare a turisti devono iscriversi preventivamente all'albo con una istanza da presentare ai sindaco del Comune di Praia a Mare, contenente i dati necessari. Un altro articolo del regolamente fornisce una definizione precisa: “Si definiscono appartamenti ammobiliati per uso turistico le unità immobiliari composte da uno o più locali arredati e dotati di servizi igienici e di cucina autonoma, destinate ad essere concesse in locazione nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validita non superiore a dodici mesi consecutivi”.

Vige l'obbligo di compilare una scheda appositamente predisposta dai competenti uffici comunali e di consegnarla al Comando del Corpo di Polizia Locale, entro e non oltre le 48 ore dall'arrivo degli alloggiati. Nello stesso tempo bisognerà inserire i dati nel portale del ministero dell'Interno e presentare al comune anche la ricevuta del servizio “Alloggiati web” della Polizia di Stato. E' ammessa l'ospitalità di un numero di persone pari a massimo il 30% del numero di posti letto dichiarati per un numero di giorni non superiore al 20% del periodo di locazione. Tale deroga non si applica a periodi di locazione inferiori ai 10 giorni. I bambini inferiori a 5 anni non sono inclusi nel calcoio dei posti letto disponibili. Il regolamento prevede anche i posti letto per superficie. Le sanzioni, per chi non è iscritto all'albo, pesano dai 2mila agli 8mila euro. Vi sono sanzioni anche se non vengono comunicate le modifiche effettuate agli immobili.

“Si è arrivati ad elaborare – si legge agli atti - una metodologia nuova e più snella per la registrazione e il controllo dei flussi turistici presenti nel comparto extralberghiero locale”. Praia a Mare è uno dei pochi comuni del Sud Italia ad aver riconosciuto la categoria ricettiva degli appartamenti immobiliati per uso turistico, adeguando le regolamentazioni comunmali a quelle dei centri turisticamente più avanzati. “Le ultime tendenze del settore turistico – scrive il consigliere De Lorenzo – evidenziano come l'appartamento per la vacanza venga scelto sempre più spesso e solo un'offerta catalogata e qualitativamente adeguata potrà risultare vincente sul mercato”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.